giovedì 23 marzo 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 23.03.2017 - TEMPESTA BLU AUTO-ESISTENTE, KIN 199 - GIORNO 4 DELL'ONDA DEL GUERRIERO GIALLO



Siamo in un giorno Tempesta Blu, il Glifo galattico maya che rappresenta il processo di catarsi e purificazione. All'interno dell'attuale Onda Incantata del Guerriero Giallo, la purificazione arriva per togliere i veli dell'illusione della paura, quando la nostra Intelligenza ci chiede di guardare oltre i timori per aprirci a manifestare la nostra vera missione di vita.
Una delle domande più frequenti è proprio questa, qual è la missione che siamo venuti a svolgere? Per cominciare a rispondere a questa vastissima questione, che include questo spazio temporale di esistenza ma anche secoli di vite passate, parallele e future, in cui la nostra Essenza ha messo e sta mettendo alla prova le proprie capacità ed abilità, è, in base alla mia esperienza, importante chiedersi: quali sono i miei sogni? Perché la scintilla che ci accende lo sguardo ed allarga il cuore, che dona un senso ad emozioni che emergono a volte in modo disordinato ed esplosivo, è il Filo Dorato che ci conduce attraverso le esperienze dentro un corpo fisico così da rendere concreto il tesoro interiore che tanto ci è costato affinare e rendere unico. Qual è il tuo sogno? Cosa ti fa vibrare nel profondo? E se anche pensi che ti ci sei allontanato, che ormai non è più possibile, non scoraggiarti. Coltiva nei piccoli gesti quotidiani una direzione che ti ci avvicini il più possibile, come se decidessi di costruire qualcosa che ti piace ma in dosi omeopatiche. La cosa importante è mandare un messaggio al Multiverso in cui tu decidi che vuoi dirigerti verso ciò che ti dona piacere. E' importante perché questo passaggio aiuta ad elevare la nostra vibrazione interiore e posiziona lo stato di coscienza sul cuore. Così, qualunque cosa accade la viviamo da quella posizione e possiamo portare gioia e luce ovunque. Sapete cosa ho scoperto? Che noi stessi siamo il nostro sogno. Il coltivare l'amore per noi stessi durante le giornate mettendosi al primo posto e il riscoprire la forza interiore di quando eravamo bambini e tutto era meravigliosamente grande, vasto, magico.
La Tempesta Blu Auto-Esistente porta purificazione perché sotto lo strato del grigio quotidiano possiamo ritrovare la purezza della brillantezza della Fiamma divina che risiede lì da sempre. Apriamo lo sguardo! Tutto ciò che di più bello vorremmo per noi è al nostro centro. La bellezza esterna non ne è che una emanazione.
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

martedì 21 marzo 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 22.03.2017 - SPECCHIO BIANCO ELETTRICO, KIN 198 - GIORNO 3 DELL'ONDA DEL GUERRIERO GIALLO


Giorno 3 dell'Onda Incantata del Guerriero Giallo, terzo giorno dell'onda di creazione dell'Intelligenza (parola chiave del Guerriero). Questo conteggio parte dalla base di un Sacro Computo del Tempo che ha origini dall'antica conoscenza lasciateci dai Maya ed arricchita dalla visione galattica ricevuta da José Arguelles tra gli anni 70 del Novecento ed il primo decennio del 2000.  La visione contempla l'esistenza di un nuovo calendario che non è più conteggio del tempo che scorre ma strumento di sincronizzazione della coscienza umana a sistemi più grandi come i pianeti e la galassia stessa. Anziché chiamarsi Calendario, che ricorda il termine Calende, quando si riscuotevano le tasse, questo strumento si chiama Sincronario. Ogni umano che si sincronizza con la Fonte della Vita, l'Eterna Armonia che pulsa ovunque e mantiene l'ordine dell'amore, è una piccola luce che si accende, contemporaneamente portando consapevolezza fin dentro le radici del pianeta Terra. Il 2012 era stato calcolato quale punto del tempo che avrebbe segnato il salto della Terra verso il Cerchio di Luce della Federazione Galattica o la sua distruzione. Poiché siamo sopravvissuti, il pianeta è poi entrato in un periodo di 4 anni di pulizia e purificazione, da cui siamo usciti il 26 luglio 2016. Ora ci troviamo dentro il radicamento del processo di rinnovamento iniziato nel 2012. Ogni 26 luglio inizia un nuovo anno basato sulle 13 Lune di 28 giorni (13x28=364 + 1 Giorno Fuori dal Tempo=365). Ogni anno lunare è portatore di qualità ben precise, conoscendo le quali possiamo farne buon uso per il nostro quotidiano. Attualmente ci troviamo nell'anno della Tempesta Blu Spettrale, il cui flusso sta facendo piazza pulita di tutto il vecchio con cui ci siamo sempre confrontati. Al suo termine, il prossimo 24 luglio 2017, potremo tirare un sospiro di sollievo e lasciarci andare alla costruzione di un sentiero di luce completamente nuovo, completamente luminoso, in grande allineamento con ciò che è, l'anno del Seme Giallo Cristallo.
Nel frattempo stiamo camminando ancora dentro il processo di purificazione. Nell'Onda del Guerriero Giallo consolidiamo la visione del Coraggio, grazie alla quale ci stiamo portando oltre le paure. Oggi lo Specchio Bianco che risuona al Tono Elettrico svolge la funzione di forza di attivazione. Si attivano le immagini che rappresentano i nostri obiettivi che ci porteranno nel lontano, che ci fanno da sprone per trovare lo spunto di superare limiti e ostacoli apparenti. Questa giornata è molto importante per mettere a fuoco e scegliere la verità tra ciò che ci appare davanti. Ieri è stata la giornata della dualità, oggi è quella della scelta che va oltre, oltre le illusioni e le strategie mentali, affinché la bussola che indica la via sia la Chiarezza.
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila
   

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 21.03.2017 - TERRA ROSSA LUNARE, KIN 197, PORTALE DI ATTIVAZIONE GALATTICA - GIORNO 2 DELL'ONDA DEL GUERRIERO GIALLO


Questo è il secondo giorno dell'Onda del Guerriero Giallo, il giorno che risuona con il Tono Lunare, a sua volta portatore della sfida della dualità. Ogni Onda è uno spazio di apprendimento: l'insegnamento rappresenta l'Unità che viene successivamente polarizzata affinché l'umano possa sperimentarsi tra gli opposti per giungere infine di nuovo ad un senso di integrazione cellulare e profondo. Così usciamo ogni volta arricchiti da ciascun ciclo temporale.
Il secondo giorno dell'Onda del Guerriero Giallo è il glifo della Terra Rossa, simbolo della spinta evolutiva spirituale, il percorso della sincronicità, ciò che ci stimola a sincronizzare la nostra totalità con forze più grandi, fino a raggiungere uno stato di comunione interiore con tutto quello che è.
La Terra Rossa che risuona al Tono Lunare è un giorno Portale di Attivazione Galattica, quando la comunicazione tra Cielo e Terra è aperta, quando si procede grazie alle intuizioni. E' un giorno da dedicare all'ascolto, in cui prestare attenzione alle piccole voci che risuonano dal profondo, pensieri leggeri di grande apertura. La sfida a cui siamo sottoposti oggi è quella di aprire gli occhi rispetto al conflitto per guardare oltre. Noi siamo tutti portatori di pace e spesso non ci accorgiamo che la rabbia covata è una reazione alla mancanza di pace. Se ci accorgiamo che non esiste il nemico fuori, che in realtà esso è un riflesso di qualcosa dentro di noi che ci ostiniamo a non vedere, se decidiamo di voler rivolgere lo specchio verso i nostri occhi, tutto diventa più chiaro ed accettiamo la sfida della responsabilità. In quello specchio vediamo la nostra storia, tutta la guerra combattuta fin qui ma vediamo anche la fiamma della pura luce che ci ha portato su questo pianeta in una missione speciale quali guerrieri dell'amore. Vogliamo tutti ricordare il perché siamo qui, ebbene, non è necessariamente nel fare qualcosa ma nello stare con il cuore aperto, che è un portale da cui emaniamo la speciale qualità di una frequenza di luce unica. Ogni DNA è diverso, ogni frequenza è diversa ed insieme costituiamo l'Arcobaleno. Noi siamo tutti i Guerrieri della Pace e la guerra è stata fatta contro noi stessi, quando eravamo preda dell'oblio. Nel decidere di abbandonare qualunque strategia di conflitto, nel respirare dentro un abbraccio con se stessi, nel sentire di poter contenere tutto quello che abbiamo nascosto dentro per paura, stiamo compiendo passo dopo passo il percorso del Ritorno a Casa. Non sappiamo dove stiamo andando né cosa succederà tra un minuto. Sappiamo di voler vivere al meglio possibile per noi dentro il raggio di frequenza della presenza dell'amore sulla Terra, dentro di noi, ovunque.
Che il cammino sia propizio per ciascuno di noi!
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

domenica 19 marzo 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 20.03.2017 - GUERRIERO GIALLO MAGNETICO, KIN 196 - INIZIA L'ONDA INCANTATA DELLA DETERMINAZIONE - EQUINOZIO DI PRIMAVERA 2017


Dal 20 marzo al Primo aprile 2017 navighiamo dentro l'Onda Incantata del Guerriero Giallo, Glifo simbolo dell'Intelligenza brillante che ci permette di trovare la luce interiore che diradi la paura e ci connetta con quella spinta evolutiva profonda tipicamente umana, il Coraggio. Se ci pensiamo bene, noi umani siamo talmente coraggiosi da essere totalmente sconsiderati. Navigatori dell'ignoto, spingiamo noi stessi all'interno dei meandri dell'inconscio, ad affrontare i terribili draghi del passato per sconfiggerli in nome dell'amore per sé. Lo facciamo senza alcuna assicurazione di riuscita, senza alcuna garanzia che non cadremo in un ulteriore baratro, sorretti da una fiducia innocente da bambini, quell'atteggiamento di apertura coraggiosa (appunto) che sfida qualunque barriera di finte sicurezze erette da una funzione mentale di controllo della realtà.
Durante l'Onda del Guerriero, ad ogni suo ritorno nei cicli dello Tzolkin, sperimentiamo la relazione con questo nobile sentimento, il Coraggio, e con la sua ombra, la Paura. Queste due polarità creano il campo di esperienza dei prossimi 13 giorni e ognuno di noi avrà la possibilità di confrontarcisi. 
Interessante che la nuova Onda inizi il giorno dell'Equinozio di Primavera, di cui ho scritto tanto ieri su Astrologia Intuitiva, così che la luce del Guerriero diventa il baluardo della Nuova Stagione dell'essere e del divenire. L'invito del Guerriero Giallo all'interno del Portale della Rinascita è: umano, scopri quello spazio di silenzio dentro di te dove tutto è pace e radica lì il tuo respiro. 
Dopo i 13 giorni dell'Onda dell'Abbondanza, adesso ci si apre la possibilità di trasformare tutte le intuizioni e le visioni ricevute in vita vera, in possibilità concrete. Dopo aver viaggiato per 13 giorni dentro l'Onda della Notte Blu, che è Sogno e Simbolo, è arrivato il momento di portare il seme ricevuto in dono all'interno del solco di terreno scavato dentro il Cuore, per rendere noi stessi il Sogno sognato. Non i protagonisti del Sogno, ma il Sogno stesso.
Così proseguiamo il viaggio all'interno della Sedicesima Onda Incantata dell'attuale ciclo del Sacro Computo del Tempo come Arte, chiamato Tzolkin. Che il cammino sia propizio e gioioso per ciascuno di noi!
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

sabato 18 marzo 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 19.03.2017 - AQUILA BLU COSMICA, KIN 195 - GIORNO 13 DELL'ONDA DELLA NOTTE BLU


Si conclude oggi l'Onda Incantata della Notte Blu, l'Archetipo Galattico del Sognatore, lo spazio temporale iniziato lo scorso 07 marzo, che ci ha condotto per mano dentro la nostra personale relazione con il concetto di Abbondanza. Quanta abbondanza ci permettiamo di vivere? Quanto ci sentiamo nutriti dal Cielo? Queste le risposte che possono aver trovato una risposta durante questi ultimi giorni. La Vita di per sé è generosa e ci inonda con tutto ciò di cui abbiamo bisogno. Ciò che sperimentiamo poi noi è la percezione di quanto ci sentiamo più o meno ricchi, a qualunque livello. Noi umani occidentali siamo tarati sul concetto di abbondanza = denaro, per cui trasliamo ogni cosa su quel parametro. Ma l'abbondanza è anche sentirsi capaci di farsi inondare dal Flusso dell'Esistenza, quando siamo liberi e disposti a farci attraversare da qualunque corrente vitale, ascoltando il ritmo della gioia e dell'entusiasmo che risale dal profondo e che, in quel momento di grande spinta, trova la forza di creare proprio quell'abbondanza che stavamo ricercando. Più sappiamo arrenderci, più possiamo percepire la ricchezza e le infinite possibilità che si aprono a noi.
L'Aquila Blu Cosmica è il Volo della Coscienza che è arrivata in alto grazie alla spinta del Sogno, altra parola chiave di questa Onda. Sognare il Sogno è stato imperativo per portarci un passo più avanti nel cammino dell'evoluzione spirituale, per imparare a svolgere il potente ruolo di co-creatore consapevole. E' un ruolo di grande responsabilità, che l'Aquila Cosmica ci aiuta a svolgere al meglio grazie alla capacità dell'ampio sguardo di cui gode. Con un atteggiamento di sano distacco emozionale, possiamo creare oltre le reazioni, intravvedendo nel tempo la crescita e lo sviluppo di quello che stiamo creando ora. Cosa più importante di tutti è darsi lo spazio per sognare, crederci e sentirsi totalmente degni e meritevoli. E' un allenamento all'amore per sé.
Tanta gratitudine alla Dea Lakshmi per il supporto lungo il cammino. Namasté!
Stefania Gyan Salila  

venerdì 17 marzo 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 18.03.2017 - MAGO BIANCO CRISTALLO, KIN 194 - GIORNO 12 DELL'ONDA DELLA NOTTE BLU


Il Mago Bianco, Colui che vive fuori dal Tempo, è il portatore della matrice dell'energia di oggi. Il Flusso dentro cui stiamo respirando oggi è quello della co-creazione consapevole, poiché vivere fuori dal Tempo significa essere focalizzati sull'eterno Presente. Tutto avviene ora. Tutto accade all'interno di un eterno divenire.
Quando il Mago Bianco risuona al Tono Cristallo è come respirare simultaneamente su più livelli dell'esistenza insieme a tutte le altre persone che vibrano alla nostra stessa frequenza, vedendole quale manifestazione della creazione in atto in quel momento, così da percepire la presenza di una rete invisibile che ci collega tutti all'interno dello stesso sogno.  
Due giorni fa stavo leggendo Tobias canalizzato dal Crimson Circle e così sono tornata in contatto con le parole che anni fa cambiarono la mia vita: se io mi sono messa in questa situazione, io ho la forza per uscirne. Così ci ha detto Tobias. E questo concetto ci permette di fare un clic, attivando una visione di responsabilità che ci mette al di fuori del subire la vita. Chiaro che gli imprevisti continuano ad accadere, gli ostacoli si manifestano e le difficoltà permangono. Non esistono formule magiche per appianare la strada. Però possiamo aumentare lo spazio interiore per contenere i punti più ostici della vita e limitare i contraccolpi perché la comprensione diventa più ampia e la resistenza diminuisce. 
Contemplando la visione del sogno che stiamo sognando, comprendiamo ciò che ci ha fatto creare un dato evento ed agendo all'interno di quella stessa visione, guidati dal nostro Maestro Interiore con amore e compassione, possiamo cambiare il risultato.
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

giovedì 16 marzo 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 17.03.2017 - VIANDANTE DEI CIELI ROSSO SPETTRALE, KIN 193 - GIORNO 11 DELL'ONDA DELLA NOTTE BLU


Il Viandante dei Cieli Rosso colora l'energia di questa giornata. Esso è l'Esploratore dell'Ignoto ed ispira la coscienza nel dirigersi verso la Liberazione dal passato. Oggi il Viandante dei Cieli risuona al Tono Spettrale, Tono n. 11 tra i 13 che compongono l'onda esistenziale della creazione (la visione galattica che dà forma alla vita). Il Tono Spettrale viene così chiamato perché rappresenta la rifrazione dello spettro della luce che scomponendosi rivela le singole parti da cui è formato. Scomponendosi emana raggi di diverse sfumature. Scomponendosi rivela se stesso nella sua vera natura soggiacente alla realtà visibile. Scomponendosi lascia andare la densità e diventa etereo, leggero, trasparente. Ecco lo stimolo che riceviamo. Un richiamo alla leggerezza, a scomporre i sogni (siamo nell'Onda della Notte Blu, la Sognatrice) per scoprire cosa si nasconde dietro. Cosa c'è dietro un desiderio di fuga? Perché non possiamo stare? Cosa ci spinge sempre un po' più lontano? Forse possediamo una natura girovaga, che si nutre del nuovo, dello spazio espanso, di quello che si trova oltre un limite già ben conosciuto. E allora andiamo, rendiamoci felici nel superare quel confine! In caso contrario, fermiamoci. Se ne parliamo solo senza mettere mai in atto il viaggio, allora trasformiamo la voglia di fuga in auto-esplorazione. Se veramente abbiamo il coraggio di volerci portare lontano, andare all'estero, come se altrove tutto potesse essere bello, migliore, luminoso, allora lasciamo che questo altrove siano settori interiori su cui non abbiamo ancora posato lo sguardo. E mettiamoci alla prova su qualcosa di sconosciuto. Facciamo una cosa mai fatta. Camminiamo per strade mai solcate, perdendoci in mezzo ai nostri passi, senza meta. Cerchiamoci in qualcosa di inesplorato. La Meraviglia sorge da lì, dall'adrenalina che si scatena quando ci rendiamo conto di essere a nostro agio anche fuori dalla zona confort, dentro qualcosa che non conosciamo ancora, in mezzo a persone che ci ignorano, eppure noi ci sentiamo esistere, sentiamo il nostro peso ed ammiriamo il nostro passo sicuro. Shakespeare scrisse che siamo fatti della materia dei sogni, i Taoisti hanno sviluppato la conoscenza della materia che proviene dalla polvere delle stelle esplose. Siamo Magia Pura incarnata in un corpo fisico. Solo noi possiamo rendere questa visione reale.
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila