domenica 29 maggio 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 30.05.2016 - VENTO BIANCO RITMICO, KIN 162 - GIORNO 6 DELL'ONDA DELLA TERRA ROSSA



Il Vento Bianco che risuona al Tono Ritmico porta con sé l'insegnamento della bellezza e dell'armonia che è possibile costruire tra umani attraverso l'uso delle parole. Il Vento Bianco Ritmico è comunicazione che libera la gola dal non-detto che ha creato ostacoli di incomprensione tra le persone. E' il ricreare un tessuto di pura luce, di chiarezza, che ripulisce il Quinto Chakra dalle pesantezze di quello che non abbiamo avuto il coraggio di rivelare, trattenendo sedimenti che hanno successivamente dato vita a somatizzazioni.


Poiché la gola è il ponte tra la mente ed il corpo, tra la ragione e l'istinto, il Vento Bianco Ritmico rappresenta la possibilità di unire tra ciò che era con ciò che ancora deve avvenire quando non è possibile vedere dentro il domani e l'incertezza ci attanaglia. Perché il Vento Bianco è anche la bellezza della Voce Interiore nella sua soavità di sussurro che vuole inviarci ogni tipo di conferma possibile che quello che sentiamo è corretto e possiamo fidarci.
L'Onda della Terra Rossa ci sta insegnando a leggere i segnali, ad attivare la sincronicità, che è la capacità di sentirsi talmente fusi con il Tutto da intuire le mosse che la Vita farà davanti ai nostri piedi, così da seguire con agio le mosse giuste, ed arrivare puntuali nel posto giusto al momento giusto, perfettamente nel tempo corretto per rendere possibile un evento che abbiamo interiormente coltivato, curato, immaginato, voluto, desiderato, auspicato.
La funzione del Vento Bianco Ritmico è fondamentale a questo punto del viaggio dentro l'Onda della Terra Rossa perché porta il cammino verso una fase in cui è necessario sviluppare il dono della Fiducia. Fiducia nell'Esistenza, che risponderà alle nostre creazioni; fiducia in noi stessi, che saremo in grado di creare; fiducia nella Voce Interiore, che, nonostante tutto, nonostante noi, ciò che dice è vero e non siamo pazzi, ma stiamo navigando ad un livello invisibile dell'esistenza e prima o poi ciò che vediamo dentro gli occhi della mente si realizzerà.
Dentro la giornata del Vento Bianco Ritmico portiamo ossigeno alla visione, spazio al corpo che si può rilassare e freschezza alla mente che così si permette di dare vitalità alle immagini che sceglie di attivare.
Stefania Gyan Salila

Nessun commento:

Posta un commento