mercoledì 31 agosto 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 01.09.2016 - GUERRIERO GIALLO SOLARE, KIN 256 - GIORNO 9 DELL'ONDA DELLA STELLA GIALLA DEL NOVILUNIO CON ECLISSI SOLARE


Entriamo nel mese di settembre accompagnati dentro un Portale di trasformazione molto potente rappresentato dalla Luna Nuova che si fonde con il Sole fino ad eclissarlo. Il subconscio si apre e comunica con il cuore bypassando la mente logica ed analitica. Interessante che questo avvenga nel giorno del Guerriero Giallo, che rappresenta esattamente la logica che pone le giuste domande per trovare le giuste risposte. Ancor più interessante è il fatto che questo Guerriero Giallo, che sta osservando la situazione per vedere quale sia la sfida da affrontare, si trovi in una posizione di grande forza, dove non c'è nulla che lo possa abbattere perché è stato nutrito dalla luce che ha percorso i sentieri del mondo per raggiungerlo in questo Qui e Ora. Il Guerriero Giallo di oggi risuona al Tono Solare, la tonalità di frequenza che possiede la qualità dell'intenzione che crea, la concentrazione in un punto finalizzata alla manifestazione di una data realtà. Sappiamo che la mente crea grazie alla concentrazione nutrita e supportata da un tessuto emozionale. Così creiamo attraverso la paura quando non siamo consapevoli e lasciamo guidare l'inconscio. E il mondo sembra il nemico e noi le vittime. Il Guerriero Giallo Solare oggi ci può invece insegnare un grande strumento di guida, il discernimento, che è una facoltà mentale estremamente utile per fare scelte mirate. Da quando ieri è cominciato il transito retrogrado di Mercurio in Vergine che mina la mente alle fondamenta, impedendole di essere iper-funzionale e prestante, il discernimento può essere una guida adatta, perché nasce dal collegamento tra mente e cuore attraverso il respiro, quando l'ego diviene una modalità di ricerca di soluzioni nel quotidiano e non più la paura, il bisogno, la mancanza, l'invidia, il confronto, ecc.
In questa intensa giornata di Novilunio con Eclissi Solare potrebbe accadere di trovarsi persi perché i nostri riferimenti luminari, Luna e Sole, sono assenti. La Luna Nuova è buia e l'eclissi solare, per quanto non visibile da questa parte del globo, è l'annullamento della nostra stella, evento culturalmente spaventoso per il nostro inconscio. Il discernimento, grazie al respiro, aiuta la centratura e risponde all'annosa domanda: chi sono io? facendoci comprendere anche chi non vogliamo essere.
Il Guerriero Giallo Solare attraversa il nostro sentiero nel giorno 9 dell'Onda della Stella Gialla, mentre entriamo nella Torre Solare del Potere, la Forza della Mente nell'ideare un progetto, verificarne le problematiche e trovare una soluzione. Imparare quale sia il lato in luce della mente per amarla e farne il giusto uso. Quale dono migliore per gli umani, che la subiscono per la maggior parte della vita, questa onnipresente mente logorroica? 
Stefania Gyan Salila  

martedì 30 agosto 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 31.08.2016 - AQUILA BLU GALATTICA, KIN 255, GIORNO 8 DELL'ONDA DELLA STELLA GIALLA CON MERCURIO RETROGRADO


Oggi, 31 agosto 2016, nel giorno in cui possiamo costruire una Visione che ci dimostri quanto siamo cresciuti negli ultimi tempi rispetto al passato, Mercurio entra in retrogradazione nel segno della Vergine e ci lascia sospesi nel verificare l'efficacia effettiva del nuovo progetto di vita su cui stavamo lavorando.
Mercurio, pianeta della mente logica e analitica, cambia il suo moto nel giorno dell'Aquila Blu che risuona al Tono Galattico (la visione concentrata in un punto fino a che essa prende corpo) affinché nulla sfugga allo sguardo acuto del Cuore e ciò che deve nascere nell'immediato futuro sia VERO e SINCERO, sia noi fino in fondo.
Nel cammino dei 13 giorni della Stella Gialla che sta per elevare la sua coscienza fino a diventare un Sole, nel giorno 8, cioè oggi, quando ormai il progetto sta per prendere forma, ci fermiamo. L'energia cambia flusso e sembra arrestarsi per fare posto al dubbio e all'indagine. La mente cerca di ritrovare delle sicurezze che le sfuggono, allora vacilla e si arrabbia perché le cose non stanno andando come previsto. Ed è una cosa fantastica! Sarà necessario smontare la mente, renderla uno strumento di costruzione di soluzioni perché per il resto non riusciremo ad usarla, andrà in tilt! E questo continuerà durante il passaggio tra l'attuale corso dello Tzolkin di 260 giorni e quello nuovo, il 05 settembre, e durerà fino al 22 settembre. Questa fine ed il nuovo inizio saranno all'insegna dell'intuizione, dell'immaginazione, della visione del cuore. La mente non riuscirà a seguirci. Per cui respiriamo, meditiamo, contempliamo, stiamo raccolti nel silenzio e non stupiamoci di nulla. Seguire il flusso per quello che arriva, con molto raccoglimento, nel silenzio della Visione del Cuore. Stiamo per entrare nel Corridoio delle Eclissi, dentro cui ci troveremo fino al 16 settembre. Questi aspetti particolari di Mercurio retrogrado, Novilunio ed eclissi parziale di Sole ci aprono la via per chiudere con cuore sereno tutti i conti in sospeso, ci accompagneranno dentro il nuovo corso dello Tzolkin dentro l'Onda del Drago Rosso, a toccare la nostra essenza, e dentro quella del Mago Bianco per aiutarci a diventare maghi noi stessi, co-creatori consapevoli della nostra realtà. La retrogradazione durerà fino al 22 settembre, Terra Rossa Auto-Esistente, kin 17, giorno 4 dell'Onda del Mago Bianco, quando sarà ora di mettere a fuoco tutti i cambiamenti avvenuti fino a quel momento per manifestare poi la nostra Verità che, se vorremo, avrà acquistato forza per emergere.
Il transito retrogrado di Mercurio inizia in un giorno con Tono Galattico e finisce in un giorno con Tono Auto-Esistente, che sono i due Toni con la qualità della progettazione e della costruzione. Si tratta rispettivamente del Tono 8 e del Tono 4, numeri legati al quadrato ed al cubo, le forme geometriche del nostro pianeta. E' arrivato il tempo del cambio di coscienza e noi ne possiamo essere i testimoni e fieri protagonisti. Come sempre, tutto è nelle nostre mani, nel cuore e nella mente.
Stefania Gyan Salila

lunedì 29 agosto 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 30.08.2016 - MAGO BIANCO RISONANTE, KIN 254 - GIORNO 7 DELL'ONDA DELLA STELLA GIALLA



Nel giorno del Mago Bianco Risonante, che è la Forza di sapere di essere creatori del proprio Tempo, scelgo l'immagine della Terra avvolta dal doppio Arcobaleno circumpolare e racchiusa dentro la Stella a 6 punte formata dalle due Piramidi intersecate insieme. Scelgo questa immagine per inviare al Multiverso un messaggio specifico di amore e senso di unità da qui, dal piano terrestre, perché il Cosmo sia informato del desiderio di pace che proviamo quaggiù. Essere creatori del proprio Tempo è una grande, enorme responsabilità, che fa sì che nulla venga lasciato al caso. Se tutto dipende da noi, dal nostro stato d'animo, dal vissuto, dall'avere più o meno accettato quanto avvenuto nella nostra vita (che significa aver fatto pace con le scelte dell'anima), allora abbiamo il destino della Terra stessa nelle mani. Accettando me stesso, io creo un terreno fertile e ossigenato dentro di me, dove possano attecchire interessi creativi e in armonia con le mie risorse; così sarò aperto ad accogliere tutto ciò che accade intorno come un dono creato da quello stesso stato di pace interiore. Non sarò in conflitto con nessuno, perché con l'accettazione ho elaborato i miei stessi conflitti e non avrò bisogno di incontrare qualcuno per strada su cui scaricare la rabbia, o che mi faccia vivere il senso di avere un nemico. Se avrò accettato di amarmi incondizionatamente, non avrò più bisogno di voler essere quello più bravo, più buono, più ricco. Non avrò bisogno di sentirmi visto, perché io mi vedrò e saprò esattamente chi sono. 
In questi giorni potenti di pre-eclissi (il 01 settembre prossimo) abbiamo l'occasione di lanciare un messaggio telepatico, visto che ci troviamo dentro i 13 giorni che ci portano ad acquisire il contatto con la coscienza solare (ricordo che attualmente ci troviamo dentro l'Onda della Stella Gialla, il cui insegnamento è quello di evolvere da Stella a Sole - ognuno a modo suo), quello stato interiore di chiarezza e luminosità che ci permette quindi di elevare lo sguardo per sentirci più vasti di quello che abbiamo mai pensato di essere. Questo messaggio telepatico può avere la forma di un arcobaleno, che è il ponte che ci permette di passare nell'Oltre, per ampliare la visuale, il cuore, la mente. Per comprendere veramente e profondamente chi veramente siamo. Chi è quella Luce che ti guarda dentro lo specchio?
Stefania Gyan Salila

domenica 28 agosto 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 29.08.2016 - VIANDANTE DEI CIELI ROSSO RITMICO, KIN 253 - GIORNO 6 DELL'ONDA DELLA STELLA GIALLA


Vi siete mai sentiti come questo Essere alato? Solo ed unico, a guardare creature diverse da voi, chiedendovi come poter comunicare con loro, che cosa ci state facendo lì e soprattutto dove sono finiti tutti gli altri? Avete mai provato la sensazione di essere spesso nel posto sbagliato, in cui non c'è amore ma solo un forte ed impenetrabile freddo? Il Viandante dei Cieli Rosso è anche così. E' colui /colei che si spinge sempre un po' più oltre per spavalderia ma anche generosità di cuore, ma anche amore per l'ignoto, salvo poi affrontare sfide impegnative nel doversi creare una solidità, una stabilità, in un mondo sconosciuto e non affine alle risorse anche potenti ma inutili in quel determinato ambiente. Il nome inglese del Viandante dei Cieli è Skywalker, come il protagonista di Guerre Stellari, e guardando questa immagine mi è saltata agli occhi la profonda solitudine di qualcuno che guarda dall'alto e non riesce a sentirsi a casa lì dov'è atterrato. 
Il Viandante dei Cieli Rosso stimola la memoria della nostra vera Natura di Navigatori del Tempo che hanno perso la Via di Casa. Nel ritrovare quel senso di vuoto e di estraniamento, sicuramente ormai vinto ma spesso presente, rimanendo a respirare dentro la solitudine, possiamo fare spazio al Cosmo per rappacificarci con la Vita e tutte le prove a cui veniamo costantemente sottoposti perché esse sono parte della nostra missione in questo spazio d'esistenza che stiamo occupando. Non si tratta di essere vittime delle circostanze, ma di essere scesi per portare una guarigione di luce da qualche parte, a qualcuno, a noi stessi. Solo che ce ne siamo dimenticati e a volte, per paura, ci incastriamo da soli dentro angoli ottusi dell'animo e non ci accorgiamo che non stiamo guardando fuori, ma siamo di spalle al mondo e preferiamo rimanere a fissare un muro bianco su cui è proiettato solo quello che la mente ha deciso che sia bene per noi guardare.
Il Viandate dei Cieli Rosso che risuona al Tono Ritmico scandisce il tempo e ci stimola a vedere con occhi veri e sinceri il panorama intorno. Ci stimola a girarci verso il mondo per riprendere la corsa verso Casa. C'è sempre qualcuno che ha bisogno della nostra luce, in primis noi stessi. Il Viandante accende la miccia della volontà di riprendere il cammino verso l'Illuminazione del Sole Giallo, ricordandoci che per diventare luce è necessario prima aver vissuto nel buio. Quindi tutto è perfetto così com'è. La cosa importante è sapere di poter emettere l'atto volontà verso il Ritorno.
Stefania Gyan Salila

sabato 27 agosto 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 28.08.2016 - UMANO GIALLO INTONANTE, KIN 252 - GIORNO 5 DELL'ONDA DELLA STELLA GIALLA


Qual è il passaggio più importante all'interno di un cammino evolutivo, quando l'Anima sente che la persona si è risvegliata a se stessa e preme per arrivare sempre più oltre nello svelamento delle illusioni di terza dimensione? E' quello di portare tutta la consapevolezza e la presa di coscienza ed il salto luminoso nel qui e ora del corpo, perché il cambiamento sia vero, e non una serie di visioni da sogno che rimarranno tali, chiuse nel cassetto a prendere ombra e polvere insieme a tante altre belle discipline che abbiamo visitato da turisti spirituali, ma non da veri Viaggiatori dell'Ignoto.
Questo è l'insegnamento dell'energia galattica di oggi, la matrice dell'Umano Giallo, simbolo del limite del mondo fisico, che ha anche però la qualità della forma. E se vogliamo cambiare il Cuore ed il mondo, è necessario dare una forma alla nostra Luce Interiore, lasciando che sia essa a modellare la nostra vita, anziché le paure ed i timori, i giudizi e le apprensioni. Il corpo è il Tempio della nostra Luce ed esso ci parla continuamente, trasmettendoci messaggi preziosissimi rispetto a quello che viviamo. E' il corpo che ci comunica se la strada che stiamo percorrendo può essere più o meno giusta per noi. Il corpo è meraviglioso ed è fatto ad immagine del cosmo stesso, con la colonna vertebrale che è come la Colonna Mistica che ci collega al Cielo. Le gambe sono le radici e la testa l'antenna. Così la nostra forma ci rende delle perfette macchine ricetrasmittenti attraverso il sistema nervoso ed il sistema energetico dei 7 chakra, le Sacre Ruote che introiettano il Prana da dietro e lo manifestano verso il davanti, così come il passato ci rende ciò che siamo oggi e plasma il futuro.
L'Umano Giallo che risuona al Tono Intonante rappresenta la Torre del Potere, dove l'energia in discesa viene immagazzinata affinché la sua energia cambi direzione, dal verticale all'orizzontale, per continuare nel disegno del progetto di creazione, che è il vero senso di un'Onda Incantata.


In alto a sinistra, la Stella Gialla Magnetica è il Portale d'ingresso dell'energia, che viene sospinta giù attraverso la matrice della Luna Rossa Lunare, il Cane Bianco Elettrico e la Scimmia Blu Auto-Esistente. Nel quinto giorno, oggi, l'Umano Giallo apre la Torre Intonante, raccoglie il flusso galattico e lo sospinge in orizzontale, affinché il flusso entri in contatto con il collettivo terrestre.
L'Onda di creazione della realtà impatta nella nostra vita. Sfruttiamo le energie per imparare a rispettare il corpo ed onorarlo per il Tempio della Luce che è. Così onoreremo il Dio che è in noi e continueremo più sereni nel cammino verso l'Illuminazione, a qualunque livello questa sia intesa per noi dalla nostra matrice divina individuale.
Stefania Gyan Salila.

venerdì 26 agosto 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 27.08.2016 - SCIMMIA BLU AUTO-ESISTENTE, KIN 251 - GIORNO 4 DELL'ONDA DELLA STELLA GIALLA


La Scimmia Blu rappresenta la Meditazione della Magia, parola che in italiano nasce dalla radice Mago, magister, colui che riesce a cambiare la realtà. Ora guardate l'immagine del Mandala Blu. Ogni mandala nasce da un centro e poi emana i suoi petali verso l'esterno, creando una forma basata sulla sua matrice originaria, il suo centro. Ecco perché tutto è perfetto così com'è. Noi, la nostra vita, ciò che siamo e ciò che costituisce la nostra individualità funzioniamo allo stesso modo. Partiamo da un nucleo e poi, attraverso pensieri ed emozioni spesso inconsapevoli, creiamo la nostra realtà. Più rimaniamo in presenza, maggiore armonia ci sarà nella nostra vita. Nell'inconsapevolezza capiterà di sentirci vittime delle circostanze e delle decisioni altrui. 
Nei giorni Scimmia Blu entriamo sempre in contatto con la rete energetica da cui prende forma la vita. Vediamo se riesco a farvi capire cosa intendo con un'immagine:


Questo è il campo elettromagnetico del cuore, da cui noi umani generiamo ciò che siamo. Quanto più siamo liberi dalla paura, tanto più il cuore può creare e dare voce a tutte le sue potenzialità. In questo ci aiuta la meditazione ed il respiro, che ci allontanano dalle paure della mente, aiutandoci a comprendere come la mente ha il compito di essere il costruttore della vita che il cuore vuole seguire. La mente lavora come il braccio destro del cuore, fornendogli le occasioni per manifestarsi nella gioia. Il fatto è che, per la conformazione culturale in cui viviamo, per la parte di mondo che occupiamo, per l'epoca attuale, siamo tutti convinti che esista solo la mente. Nel giorno della Scimmia Blu possiamo minare alla base questa credenza, perché ciò che risale in superficie è una sorta di magia che scopre le carte in tavola, elude i controlli della mente e rivela ciò che c'è oltre il velo delle illusioni dentro cui molti umani ancora dormono. 
Non fate i conti se vi trovate tra quelli svegli o quelli addormentati, tanto ognuno abbiamo il nostro da guardarci. La cosa importante è sapere che non siamo mai soli. Lo possiamo comprendere da questa altra immagine:



siamo fatti della stessa struttura energetica del pianeta! Direi che non ci sia da stupirsene. Come potrebbe essere altrimenti? Così, qualunque cosa facciamo alla Terra, la stiamo facendo a noi stessi ed al nostro sistema energetico. Siamo Uno con la Madre, con Gaia, lo Spirito della Terra. La Scimmia Blu che risuona al Tono Auto-Esistente ci rivela che aiutandoci con una buona concentrazione, possiamo ripulire il nostro campo e quello della Madre, perché qualunque cosa che facciamo a noi, la stiamo facendo anche alla Madre. Allora amore, rispetto e accettazione verso noi stessi puliscono il campo energetico sia individuale che planetario. Così è più facile stare qui.
Stefania Gyan Salila

giovedì 25 agosto 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 26.08.2016 - CANE BIANCO ELETTRICO, KIN 250 - GIORNO 3 DELL'ONDA DELLA STELLA GIALLA


Il Cane Bianco rappresenta la discesa del Puro Amore Incondizionato che rende possibile la Vita in questa parte della Galassia. La Terra vive grazie allo Spirito d'Amore che la abita, il cui nome è Gaia. Gaia si espande ogni giorno grazie al suo amore incondizionato, mettendo se stessa a disposizione per tutti. Consente la vita ad ogni singola creatura e non fa la minima discriminazione né emette giudizi, né dà più a uno o meno ad un altro.
Quando arriva un giorno Cane Bianco, noi possiamo ricordare cosa sia l'amore incondizionato. E sapete perché parlo di "ricordare"? Perché si tratta di un sentimento segreto, a cui abbiamo accesso solo quando ci troviamo faccia a faccia con il Dio interiore, o quello esterno, a seconda della nostra sensibilità. E' il sentimento che ci ha portato qui dallo spazio infinito della Coscienza e ci ha permesso di prendere corpo. Con una missione precisa: quello di impiantare il seme di quello stesso Amore nel ventre di Gaia. 
Il Cane Bianco Elettrico rappresenta il Servizio che ogni essere umano svolge nell'esistenza, a prescindere dalle sue azioni, nel cercare di impiantare quel seme. Ognuno vive in quel flusso, perché al di fuori non sarebbe neanche possibile la Vita. Poi viviamo nella dualità e il flusso dell'Amore ha due parametri, come ogni cosa in questo tipo di mondo. Quindi a volte l'amore lo si vive anche attraverso la sua negazione. Per questo è importante il distacco dalle emozioni, così saremo dentro la vera esperienza dell'Amore e lo vedremo esattamente per quello che è.
Nel cammino evolutivo della Stella verso il Sole (la massima potenzialità espressiva di una stella) si passa attraverso lo sguardo del Cane Bianco che ci chiede se abbiamo chiaro che, qualunque cosa stiamo facendo qui, esso ha a che fare con l'amore. Se questa visione risuona dentro, saremo liberi di andare dove i passi leggeri della Vita ci vogliono portare,
Stefania Gyan Salila

mercoledì 24 agosto 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 25.08.2016 - LUNA ROSSA LUNARE, KIN 249 - GIORNO 2 DELL'ONDA DELLA STELLA GIALLA


Inizio con un pensiero di luce, amore e rispetto nei confronti di chi sta passando ora un momento molto difficile, possa il loro Cuore essere aperto ad accogliere con dignità e presenza ciò che è accaduto e che il Divino interiore possa dar loro forza e sostegno nell'abbraccio degli Angeli.
Questa Onda nuova della Stella Gialla è cominciata con evento estremamente tragico per noi umani, ma, come ho sentito dire in tv, sono i movimenti naturali della Terra. Le conseguenze sono immani per noi perché siamo piccoli ed infinitesimali rispetto alla Natura. Possiamo inviare luce e preghiere, come un arcobaleno che circondi la Terra, per far evaporare la paura ed il terrore e tenere alta la consapevolezza.
Nel giorno due di questa Onda entriamo nella stazione della Luna Rossa, che è la Purificazione delle emozioni, il Portale attraverso cui lasciamo andare le emozioni intense, per ritrovare la passione per la vita. Nel cammino della Stella Gialla che sta evolvendo fino a diventare un Sole Giallo, possiamo ritrovare in noi la Forza della Passione che ci attiva nella vita, la grinta che ci guida a prendere tutto ciò che ci spetta per diritto di nascita. La Luna Rossa che risuona al Tono Lunare è una bella sfida perché rappresenta il punto di demarcazione tra chi siamo stati e chi vogliamo continuare ad essere. E' sempre una scelta, chi vogliamo essere, ed è frutto della consapevolezza che mettiamo in ogni gesto e nel sentire come la vita intorno è creata momento dopo momento dai respiri che inanelliamo uno dietro l'altro. Quando l'Essenza ci richiama ad essere rispettata, è bene ritirarsi in uno stato di silenzio, dove possa emergere ciò che sentiamo vero. Se anche non riusciamo poi ad esprimere quella verità, non importa. Arriverà il momento in cui tutte le nostre parti insieme saranno pronte ad entrare dentro un tipo di manifestazione fluida di noi stessi. La cosa importante è prendere coscienza e la Luna Rossa ci mostra la via migliore per fare pulizia delle emozioni che non ci appartengono, così che i passi sul cammino siano sempre più leggeri, finché, girandoci dietro, non vedremo più le nostre impronte sul terreno.
Stefania Gyan Salila 



martedì 23 agosto 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 24.08.2016 - STELLA MAGNETICA GIALLA, KIN 248 - NUOVA ONDA INCANTATA - IL SALTO QUANTICO FINALE VERSO IL SOLE


Inizia oggi una Nuova Onda Incantata, la ventesima ed ultima dell'attuale corso dello Tzolkin. il Modulo Armonico di 260 giorni che si sviluppa lungo il Calendario delle 13 Lune di 28 giorni. In questi prossimi 13 giorni chiudiamo quello che ha avuto inizio il 20 dicembre 2015, quando è cominciato questo flusso di informazioni galattiche, Onda dopo Onda, in 20 cicli di 13 giorni ciascuno, finché ogni singolo Glifo Solare non ha risuonato almeno una volta a ciascuno dei 13 Toni Galattici. 20 Glifi che risuonano ai 13 Toni producono un insieme di nuove sonorità, tutte quelle possibili da questa parte della galassia, producendo ciclicamente le potenzialità da cui estrapolare la nostra essenza per ricordare.
Ricordare chi siamo, quale sia l'avventura in cui l'Essere Galattico che vive in noi ha deciso di imbarcarsi quando è sceso su questo pianeta che si è appena risvegliato. L'Onda Incantata della Stella Gialla può aiutarci tanto a mettere insieme i ricordi, aprendo la mente scatola dopo scatola, finché non viene fuori una visione d'insieme che abbia un senso, magari diverso da quello che la logica umana possa interpretare come "normale", ma molto vero per l'Anima.


A questo proposito invito tutti coloro che possiedono una buona conoscenza della lingua inglese e che hanno soprattutto la mente molto aperta, a leggere questo meraviglioso ed illuminante libro che José Arguelles scrisse negli anni Novanta, intitolato Arcturus Probe. Viene raccontata la storia della nostra Galassia che ha portato allo stato di coscienza attuale sul nostro pianeta, dal furto del tempo 13:20 all'esperimento del Libero Arbitrio che abbiamo vissuto negli ultimi 2.000 anni fino alla fine del tempo 2012. Leggendolo in questi giorni, mi si stanno risvegliando moltissimi collegamenti e trovo conferme a sensazioni antiche e lontane, che finalmente trovano collocazione all'interno di un contesto più ampio di quelli finora percepiti. Non mi risulta che esista in italiano, ma non si sa mai che non mi imbarchi in un'altra folle impresa di tradurlo! Se c'è un finanziatore o un editore tra di voi che sostenga le spese della traduzione, si faccia avanti! 
Tornando all'Onda della Stella Gialla, essa ci accompagnerà nei prossimi 13 giorni, fino al 5 settembre, all'interno di un viaggio alla scoperta della Coscienza Solare, quella parte di noi, spesso addormentata che racchiude la più bella luce che ci sia possibile emettere in questo qui e ora con il tipo di consapevolezza a cui siamo riusciti finora ad aprirci. Navigheremo dalla Stella Gialla, il Glifo n. 8, fino al Sole Giallo, il Glifo n. 20, e toccheremo i vari stati di coscienza intermedi (l'Umano Giallo prima ed il Guerriero Giallo poi) che ci aiuteranno a mettere in atto gli strumenti a nostra disposizione per l'evoluzione su questo pianeta: il corpo e la mente.
Sarà un percorso estremamente interessante, di grande esperienza ed ascolto. Soprattutto ascolto ed osservazione, visto che sia la Stella che il Sole sono accomunati da una specifica caratteristica. Entrambi non fanno nulla, essi semplicemente splendono, emanando luce e chiarezza. Dunque ci insegnano a rimanere in quello che siamo, in quella zona interiore dove non esiste lo sforzo ma la natura gioiosa e spontanea della nostra individuale e personale semplicità.
Stefania Gyan Salila


lunedì 22 agosto 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 23.08.2016 - MANO BLU COSMICA, KIN 247 - GIORNO 13 DELL'ONDA DELL'AQUILA BLU


Con la Mano Blu che risuona al Tono Cosmico si conclude l'Onda Incantata dell'Aquila Blu. Ecco l'immagine che descrive questo ultimo viaggio dentro l'Intelligenza Galattica. Siamo partiti dal più alto Volo per scendere sulla Terra, facendoci ricettacolo delle alte energie, rendendo il Cuore una Coppa che può contenere saggezza. In questo modo nulla andrà perduto, perché quella Luce verrà trasportata dentro la Coscienza e verrà usata per cambiare la nostra vita attraverso tanti piccoli gesti.


Il miracolo che si ripete ogni giorno su questa Terra è che ciascuno di noi, ciascuno a modo suo, nei suoi ritmi e con i suoi tempi, si adopera a portare il Cielo nel Qui e Ora grazie all'amore che mettiamo in ogni più semplice atto quotidiano. Del resto, a cosa serve coltivare la conoscenza se la nostra Vita non diventa un fluido canto d'amore? Non perfetto, badate bene, ma fluido, cioè che segue la spontaneità della nostra vera natura.
Questo è il più grande regalo che ci porta l'Aquila Blu, il cui significato è Visione: quello di aiutarci a trasformarci in Mano Blu, la cui parola chiave è Guarigione. La Visione che porta Guarigione. L'Aquila vola alto, la Mano Blu è quotidianità. Così, avendo volato alto per guardare noi stessi con distacco, possiamo comprendere meglio quali siano i punti deboli per amarli ed integrarli, guarendoli.
Avendo cura di allenare il nostro occhio oltre la forma apparente, possiamo guarire ogni cosa. Facendo dunque tesoro di questo percorso, possiamo aprirci al prossimo sentiero d'esperienza, l'Onda Incantata della Stella Gialla, che conclude l'attuale Ciclo dello Tzolkin. Essa ci permetterà di elevare la nostra coscienza umana e chi vuole, chi è pronto, chi si sarà ricordato di sé, potrà guardare il Sole dritto negli occhi senza accecarsi, come già fece l'Aquila.
Stefania Gyan Salila


domenica 21 agosto 2016

LA SECONDA LUNA DELL'ANNO DELLA TEMPESTA BLU - 23.08/19.09.2016 - LA LUNA LUNARE DELLO SCORPIONE - LA LUNA DELLA SFIDA

CALENDARIO GALATTICO 2016/2017
acquistabile online su lawoftime.org
la versione italiana è disponibile su wipedizioni.it

Il 23 agosto comincia la Seconda Luna di questo nuovo Anno del Tempo Naturale che porta la matrice della Tempesta Blu che risuona al Tono Spettrale. Riscrivo quello che ho già scritto il 26 luglio commentando le qualità di questo Kin. Ogni 4 anni viviamo un anno Tempesta Blu, quindi vi chiedo di non lasciarvi spaventare dalle parole. La qualità di questo Glifo Solare è quello di ripulire la vita dalle energie stagnanti, riportando freschezza ed ossigeno. Quindi gratitudine e centratura sono i flussi da seguire per navigarci dentro al meglio senza farsi fuorviare da inutili timori ed echi di cataclismi inesistenti.
Le 13 Lune di 28 giorni che si susseguono nel Calendario Galattico hanno gli stessi nomi dei Toni Galattici, che sono 13 a loro volta. Il Tono n. 2 si chiama Lunare e rappresenta il momento in cui l'Unità, l'1, detto Magnetico, scendendo dall'alto si sdoppia perché entra in contatto con la polarità che regna nel nostro mondo, e diventa 2.
Il 2, in quanto polarità divisa tra due opposti, rappresenta la Sfida e pone questa domanda: quale sfida è necessario affrontare per portare avanti il lavoro della Tempesta Blu Spettrale, che è liberare la forza vitale che ogni umano possiede, addomesticata da una vita di compiacenze e compromessi? Come riattivare la spontaneità della forza naturale?
Per 28 giorni, fino al 19 settembre, seguiremo il flusso dell'energia che si infrangerà contro il muro delle maschere delle convenienze sociali e ci insegnerà a sgretolarlo per far emergere amor per sé, autostima e grinta. Non stupitevi se durante questi 28 giorni vedrete emergere delle parti di voi che non avreste mai detto di riuscire a tirare fuori. 
Sapete qual è un bellissimo esercizio (molto poco ortodosso!) per testare il grado di grinta?? Ringhiare davanti allo specchio! Avete letto bene! Provateci e poi mi direte. Lo so che la mente educata e civilizzata vi metterà davanti miliardi di resistenze, ma se anche solo per una manciata di secondi ci provate, vedrete che vi piacerà e smuoverà moltissimo l'umorismo e l'auto-ironia, che ora come ora sono strumenti di cammino preziosissimi perché aiutano a scaricare in maniera sana tutta la tensione accumulata.
Stefania Gyan Salila

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 22.08.2016 - ALLACCIATORE DEI MONDI BIANCO CRISTALLO, KIN 246 - GIORNO 12 DELL'ONDA DELL'AQUILA BLU


Questa immagine rappresenta la vera Natura dell'Allacciatore dei Mondi Bianco - è un costruttore di connessioni energetiche a qualunque livello dell'Essere. E quindi, e soprattutto, è la forza di intimità e di unità tra il Femminile ed il Maschile interiori, per ricostruire l'antico modello androgino, quando vivevamo nell'Uno della Fonte di Luce e d'Amore.
Il giorno dell'Allacciatore dei Mondi Bianco porta con sé una domanda: quanto ci sentiamo separati dentro tra mente e corpo? La risposta è veloce da ottenere. Basta portare l'attenzione sul respiro. Una respirazione profonda mostra una natura incline a seguire il corpo ed il cuore, superando le paure. Il corpo contiene dei percettori sottili che smontano il controllo della mente e ci portano verso la verità. La mente tende a mantenere il controllo perché essa ha lo scopo di vigilare sul nostro stato di serenità apparente. Se c'è qualcosa che ci fa soffrire, questo viene eliminato dall'attenzione vigile. La mente svolge bene il suo compito. Ci chiude al sentire il corpo, così siamo sicuri di non soffrire. Il problema è che l'origine della sofferenza rimane nascosto sotto, come un fiume sotterraneo. Non smette di scorrere, ma erode la montagna da dentro. Abbiamo a disposizione però tanti organi interiori per approcciare con amore e delicatezza una situazione disagevole per darle luce e dignità. L'energia dell'Allacciatore dei Mondi stimola il senso di unità e ci solleva dalla paura del dolore perché entriamo in risonanza con una vibrazione più alta, quella del Cuore, dove ogni disagio viene sapientemente contenuto dalla Forza Infinita dell'Amore. L'immagine che ho scelto serve a mostrare come sia possibile pacificarsi e ritrovarsi dentro di sé per creare ponti arcobaleno che colmano e by-passano i vuoti metafisici lasciatici dal senso di abbandono e rifiuto che ciascun umano vive almeno una volta nella vita.
Nell'Onda dell'Aquila Blu l'Allacciatore dei Mondi risuona al Tono Cristallo, la cui parola chiave è cooperazione. Nell'incontro con l'Altro ritroviamo la nostra stessa unità interiore. Ci specchiamo negli occhi di un altro essere per trovare il Riflesso del nostro stesso Infinito.
Stefania Gyan Salila

sabato 20 agosto 2016

I 13 SEGNI CHIARI DI PACAL VOTAN, COLUI CHE VENNE A DARE INIZIO AL CICLO


Questa è la foto del Sarcofago di Pacal Votan, principe maya sepolto a Palenque, nel Chiapas, la cui scoperta nel 1952 si dice aver liberato tanta conoscenza nel collettivo della Terra. Egli è collegato a José Arguelles, autore del Fattore Maya, che fu definito Valum Votan, colui che è venuto a chiudere un ciclo. Dal 1987 Arguelles ha descritto il senso della fine del Vecchio Tempo previsto nel 2012, da cui saremmo entrati nella Nuova Era della Terra, in base alle Profezie lasciateci dai Maya Galattici, in base alle quali il Tempo si sarebbe trasformato per tornare alle 13 Lune di 28 giorni, il Tempo Naturale, rispetto al tempo meccanico in cui siamo stati immersi per millenni.


IL SARCOFAGO DI PACAL VOTAN



IL TEMPIO DELLE ISCRIZIONI - PALENQUE

Pacal Votan si dice essere il Telektonon, il Tubo Parlante dello Spirito della Terra, grazie al condotto che dai Nove Piani sotterranei fa risalire in superficie la conoscenza antica lì custodita dal 700 a.c. circa. Lungo il perimetro del suo sarcofago sono scolpiti 13 Kin, 13 Glifi Solari che risuonano a determinati Toni, come se fossero tanti tasti di una navicella spaziale per viaggiare lungo lo Spazio-Tempo.
Ogni volta che lungo le 13 Lune torna uno di questi 13 Segni Chiari, Pacal Votan fa sentire la sua energia di Navigatore Galattico e Intergalattico, risvegliando anche la nostra memoria e ricordare a chi ha perso la strada che Casa è vicino. Stiamo ritrovando la nostra Tribù! 
Il 21 agosto 2016, domani, sarà Serpente Rosso Spettrale, kin 245, l'ultimo kin in ordine cronologico a far parte dei 13 Segni Chiari. Oggi ho aperto il web e ho trovato la foto del sarcofago che ho pubblicato qui sopra. Obbedisco alla sincronicità e colgo l'invito di Pacal Votan di ripubblicare i link di due post che parlano di tutti i 13 Segni Chiari.
Che lo Spirito della Terra parli a ciascuno di noi, nel nostro Cuore!

Stefania Gyan Salila

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 21.08.2016 - SERPENTE ROSSO SPETTRALE, KIN 245 - GIORNO 11 DELL'ONDA DELL'AQUILA BLU



Il Serpente Rosso che risuona al Tono Spettrale rappresenta l'energia della Terra, robusta e potente, che risale all'interno della colonna vertebrale dell'Umano per incontrare il Cielo nell'ambito del Terzo Occhio, alla radice del naso.
Questo è il completamento della missione umana in questo spazio temporale. 
Farsi ricettacolo della Madre e del Padre e dare vita al Frutto del Risveglio. 
Il cervello rettile è la parte umana più antica, legata all'istinto di sopravvivenza ed alla forza vitale. Il Serpente Rosso ne è il simbolo. Grazie a questa forza grezza ed istintuale, esso possiede la spinta di arrivare verso l'Alto dei Cieli. Questo percorso simboleggia il cammino evolutivo dell'Umano alla ricerca delle proprie radici celesti, come viene raffigurato in questa immagine, che illustra il processo di salita e discesa delle energie terrestri e celesti, che si incontrano nel Sole, al centro.



Dall'Hunab Ku, il Grande Sole Centrale, raffigurato come un Tao in alto, le energie scendono verso la Terra passando attraverso il Sole. Il semicerchio più basso rappresenta invece il cervello rettile, da cui l'energia risale, incontrando prima il cervello mammifero e poi la coscienza planetaria. L'Umano scopre la collettività e la presenza della Madre, lo Spirito della Terra, Gaia. Da quella presenza riesce a risalire fino al Sole, il cerchio centrale con la farfalla, espandendo la sua coscienza fin lì. Dalla coscienza solare a quella galattica il passo è più facile. Tutto questo cammino viene facilitato e simboleggiato dal Calendario delle 13 Lune di 28 giorni e dal Modulo Armonico detto Tzolkin in esso contenuto. Insieme, essi ci forniscono le informazioni energetiche sulle qualità del Tempo, che non è più scorrere di attimi ma diventa una modalità di fare Arte. Il Tempo non è Denaro, il Tempo diventa Arte.
Il Serpente Rosso Spettrale porta tutte queste informazioni in sé, che noi possiamo respirare oggi, ricevendo ispirazioni che aprono ai ricordi. Che ognuno scelga la meditazione migliore per stare in questo flusso che ci benedirà attraverso i raggi solari.
Stefania Gyan Salila




venerdì 19 agosto 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 20.08.2016 - SEME GIALLO PLANETARIO, KIN 244 - GIORNO 10 DELL'ONDA DELL'AQUILA BLU



Il Seme Giallo è il contenitore del Fiore della Vita. Esso rappresenta il Tutto allo stato embrionale, l'alba di ciò che sarà, il divenire nel suo stadio di progettazione, quando il Codice di Luce viene appena trascritto all'interno del DNA e questo comincia a trasferire le informazioni attraverso i vari strati multidimensionali.
Per questo motivo, quando un Seme Giallo risuona al Tono Planetario, che è la vibrazione di un flusso di energia che si manifesta nella realtà, prendendo una forma ed un corpo, noi stiamo assistendo al Sacro Rito della Vita che Nasce. Questa giornata del Seme Giallo Planetario è un momento cosmico particolare, perché l'energia in arrivo sulla Terra assume una qualità spirituale molto forte. Ogni forma di vita è il risultato di un atto d'amore da parte di un'energia di luce che attrae forze intorno a sé fino a densificarsi insieme, cellula su cellula, flusso di energia su flusso di energia. Questa forza di attrazione è amore, che si muove spontaneamente verso la propria realizzazione, il proprio spontaneo sviluppo, dalla nascita, all'apice, al declino, alla fine totale. Poi diviene altro. Tutto questo è racchiuso all'interno del Seme Giallo Planetario, che è morte per rinascere. Il Seme muore sempre a se stesso per trasformarsi ed anche questo è un immenso atto d'amore nei confronti della Vita. Senza quella morte, nulla sarebbe. Dunque amore anche per uno dei maggiori tabù umani. Amore perché non è fine, ma è divenire, è trasformazione, è passaggio da stato a stato. Tempo fa mi fu spiegato che quando la luce arriva sul nostro piano, essa rallenta e rallentando si densifica, fino ad assumere una visibilità. Così come l'energia scende e si densifica, così ad un certo punto di una sua esistenza e conseguente logorio, inizia ad alleggerirsi fino a sparire (cosa succede ai nostri corpi da una certa età in noi? diventiamo trasparenti!). Così nasciamo di là, come dice la mia cara amica Gabriela De Paz, una delle più brave channeler che io abbia mai conosciuto.
Tutto questo per raccontarvi quanto sia importante oggi mantenere un atteggiamento di sacra osservazione, allenandoci a considerare la Vita come qualcosa di imprescindibile in tutte le sue forme. Allenarsi a mantenere il rispetto per il Sacro che si riflette in noi, che siamo i ricettacoli che contengono in primis il Fiore della Vita. Questo è un atteggiamento che ci allena ad allinearci con il Dio Interiore. Se desideriamo imparare a co-creare la nostra esistenza, si può partire anche da qui.
Stefania Gyan Salila

giovedì 18 agosto 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 19.08.2016 - NOTTE BLU SOLARE, KIN 243 - GIORNO 9 DELL'ONDA DELL'AQUILA BLU





La Notte Blu è il sapore mistico dello Tzolkin. Siamo nel Regno del Sogno, nel Tempo del Sogno, il Dream-Time degli Aborigeni Australiani, dove tutto è simbolo e ci rimanda ad altro. Il simbolo è la condensazione di un significato esteso racchiuso dentro un segno a cui un sentire comune attribuisce un dato valore. Parlo di sentire comune perché la Notte Blu ci porta dentro l'inconscio ad incontrare i simboli attraverso cui la coscienza comunica con noi.
La Notte Blu all'interno dell'Onda dell'Aquila Blu occupa il nono giorno ed il Tono n. 9 si chiama Solare, la sua qualità è quella della concentrazione su un'intenzione. Durante gli ultimi giorni siamo stati stimolati ad allargare la Visione prendendo un sano e giusto distacco dai drammi emozionali, per essere intellettualmente onesti sulla nostra vita e le circonvoluzioni in cui ci incastriamo. Come risultato, proiettiamo sullo schermo della mente lucida acquisita grazie all'esercizio di distacco (se non ci siete neanche un po' vicini al distacco, fate con quello che avete. Come sempre, tutto è perfetto!) la Visione di una grotta traslucente, buia sì, ma non oscura. E' la grotta che custodisce i simboli della nostra Forza. Possiamo stare in contemplazione e attendere che un'immagine si faccia incontro. Accogliamola, qualunque essa sia, anche senza necessariamente capirla o interpretarla. Queste sono operazioni che la mente esercita. La magia è quella di lasciare che sia il corpo a comunicare con quell'immagine, facendo da ponte tra questa e noi, senza che la mente giudichi, analizzi ed incaselli. 
Questo può essere un primo passo a mantenere una relazione aperta tra corpo e coscienza, lasciando che le informazioni scorrano libere dentro di noi. Il Sogno, le immagini, l'immaginazione, sono strumenti per creare la realtà sulla base della nostra Essenza. Entrarci in confidenza è essenziale per vivere in base alle scelte che la nostra anima ha fatto e farlo ora mentre siamo sostenuti nel Volo dall'energia dell'Aquila Blu è il momento migliore perché siamo dentro il tessuto connettivale del Cielo, cellule del Corpo Divino del Tutto.
Stefania Gyan Salila 





In questa immagine, i 13 Toni Galattici nelle 13 giunture del corpo che rendono possibile il movimento. Noi siamo il Calendario delle 13 Lune

mercoledì 17 agosto 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 18.08.2016 - VENTO BIANCO GALATTICO, KIN 242 - GIORNO 8 DELL'ONDA DELL'AQUILA BLU



Un'Onda Incantata è un'unità di Tempo Galattico che dura 13 giorni. 13 è il numero delle diverse vibrazioni dell'energia da questa parte della Galassia. Le 13 vibrazioni rendono possibile il nostro tipo di Universo, manifestandosi una di conseguenza all'altra, in una modalità di ordine preciso, dalla nascita del seme, alla fioritura, alla maturazione e al decadimento, per poi rinascere.
Un'Onda Incantata viene chiamata così perché il Tempo Galattico assume una forma ondulatoria per lasciare un'impronta nel collettivo. In ingresso dall'alto a sinistra verso il basso, in orizzontale, poi dal basso in alto a destra, ed in uscita a sinistra. Ogni cambiamento di orientamento è gestito dall'energia cromatica Blu (Trasformazione) perché in questo caso siamo nell'Onda Incantata dell'Aquila Blu.


Il Tempo ha una qualità di informazione. La prima cellula del Tempo è (nel caso dell'Onda Incantata dell'Aquila Blu) lo scacco azzurro in alto a sinistra. Questo è il giorno 1, che indossa la qualità Magnetica - come un magnete che attira a sé un insegnamento.
Aquila Blu Magnetica, kin 235 - attira la Visione perché il suo volo le permette una panoramica d'insieme - entriamo nell'insegnamento del distacco che durerà 13 giorni
Giorno 2, Guerriero Giallo che vibra al Tono Lunare, kin 236 - l'Unità diventa Dualità (passaggio dall'1 al 2) - individua la Sfida da affrontare per avere una Visione più vasta - il Guerrierio Lunare risponde: così colleghi la mente al cuore
Giorno 3, Terra Rossa che risuona al Tono Elettrico, kin 237 - rende il Servizio - a cosa serve avere una Visione più vasta? Risponde: per stimolare la sincronicità e percepire che Tutto E' Uno e se anche un solo umano si evolve, tutta la Terra può farlo
Giorno 4, Specchio Bianco Auto-Esistente, kin 238 - come dare forma alla Visione? Tutto è un Riflesso del Tutto. Nel Riflesso dell'Universo ritroviamo noi stessi e la Visione vera di noi stessi
Giorno 5, Tempesta Blu Intonante, kin 239 (Portale di Attivazione Galattica) - l'energia tocca terra. Dall'alto è arrivata fin giù e ora viene incamerata per essere sospinta in orizzontale, così il collettivo umano può percepirla. La Tempesta Blu dirada la confusione dei pensieri con la catarsi che libera le emozioni e schiarisce la mente. Da lì deriva la Forza della Chiarezza
Giorno 6, Sole Giallo Ritmico, kin 240 - la Chiarezza del Sole Giallo illumina una modalità in base alla quale trovare un nuovo equilibrio grazie alla Visione che si sta formando davanti ai nostri occhi
Giorno 7, Drago Rosso Risonante, kin 241 (Portale di Attivazione Galattica) - percepiamo una Presenza calma e serena in noi. La Visione diventa sempre più potente, noi respiriamo dentro l'Essenza. Siamo quasi pronti per il Volo
Giorno 8, Vento Bianco Galattico, kin 242 (oggi) - la mente è aperta, il cuore ossigenato, il corpo rilassato. Il Vento ispira una nuova coscienza che ci porta a dare forma ad un distillato della nostra Essenza che sta assumendo un sapore più intenso, più vero
Da qui in avanti i significati dei Toni verranno esaminati successivamente giorno dopo giorno, ma aggiungo solo qualche informazione per proseguire il racconto.
Giorno 9, Notte Blu Solare, kin 243 - c'è la possibilità di osare, di sognare un sogno più grande
Giorno 10, Seme Giallo Planetario, kin 244 - per far fiorire la Nuova Terra dentro di noi
Giorno 11, Serpente Rosso Spettrale, kin 245 - perché ogni umano possa essere chi è liberamente e sinceramente
Giorno 12, Allacciatore dei Mondi Cristallo, kin 246 - per condividere un profondo senso di unità interiore, interdimensionale, universale
Giorno 13, Mano Blu Cosmica, kin 247 - portando così guarigione ovunque, incondizionatamente, con amore e rispetto

Questo è lo sviluppo di ogni Onda Incantata che descrive il senso profondo del susseguirsi del Tempo = Arte. Ognuno di noi è nato all'interno di un'Onda Incantata che descrive la missione che l'Essere Galattico che abita in noi è venuto a svolgere. Conoscendo il nostro kin di nascita possiamo collegare l'umano con un'identità più ampia, portando un senso alla nostalgia che proviamo, per ricollegare i passi lungo un sentiero perduto. Conoscendo la nostra Onda Incantata ricordiamo l'intento che ci ha portati qui, a respirare in un pianeta bellissimo, per contribuire al suo splendore e al suo passaggio nel Corpo di Luce, che corrisponde all'attivazione del nostro Corpo di Luce.
Stefania Gyan Salila


martedì 16 agosto 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 17.08.2016 - DRAGO ROSSO RISONANTE, KIN 241, PORTALE DI ATTIVAZIONE GALATTICA - GIORNO 7 DELL'ONDA DELL'AQUILA BLU


Oggi è un giorno Drago Rosso, che è l'Essenza che nutre nel Profondo. Il Drago Rosso rappresenta Tutto Ciò che E' Sulla Terra, essendo il Drago uno degli esseri viventi più antichi in assoluto, che ha ha sempre vissuto all'interno del ventre della Madre, da cui veniva nutrito e che a sua volta nutriva. Il Drago Rosso è la Presenza davanti alla Vita. Come quando maturiamo una saggezza d'amore che ci induce a smettere di lottare in preda all'ansia e alla paura ed ad accettare che all'improvviso un amore finisca, pensando: se deve essere, sarà. E' la Presenza della Forza che la Volontà di Accettazione stimola in noi. Quando sentiamo di poter accettare di occupare una posizione nella vita che fino a prima consideravamo umiliante, poi ci accorgiamo che in realtà rimanere in quel posto di finta debolezza ci porta a maturare una grande dignità, noi scopriamo un valore mai visto prima e ci riscattiamo ai nostri stessi occhi.
Oggi il Drago Rosso risuona al Tono Risonante, la tonalità della Colonna Mistica, il Canale Galattico.
Se nella tabella dello Tzolkin, il Modulo Armonico, contiamo gli scacchi orizzontali da 1 a 13, vedremo che il 7 cade nella Colonna centrale, che è la cassa di risonanza dell'universo. Essa è la Colonna Mistica dentro cui la Matrice specchia se stessa. La Colonna Mistica riflette tutto ma nulla la riflette. Quindi ogni volta che siamo in un giorno 7 c'è un silenzio cosmico di sospensione dentro di noi. 


La sensazione può essere ancora maggiore se, come oggi, il giorno 7 cade in un Kin (Glifo Solare che risuona ad un dato Tono Galattico) che è un Portale di Attivazione Galattica, momento in cui la comunicazione tra le energie alte del Cielo e quelle basse della Terra sono aperte. 
Il consiglio per la giornata del 17 agosto che si esprime attraverso il Drago Rosso Risonante è di dedicarsi alla contemplazione, chi può, osservando il Mare, il Cielo, le Montagne, l'Infinito, per ritrovare se stesso in quell'espressione del Divino. Questo ci donerà una Forza grande perché sentiremo attivarci delle radici profonde e ci connetteremo con un senso più grande del perché siamo qui.
Drago Rosso Risonante è anche l'Identità Galattica contenuta nei Registri Akashici del giorno 23 della Luna Magnetica (Luna n. 1) dell'Anno della Tempesta Blu Spettrale. L'Akash contiene i cristalli che custodiscono tutte le memorie della storia dell'Umanità. Nel giorno 23 della Luna Magnetica troviamo la Matrice del Drago Risonante, che è venire in contatto con l'Essenza profonda di essere Terra e Cielo contemporaneamente. Ogni 52 anni questa informazione coincide anche con la Matrice dello Tzolkin, quindi siamo in un momento  di sovrapposizione potente dove ricordarsi di sé e della propria Identità celeste di Terrestri in missione per conto della propria Anima. Non solo Terra, non completamente Cielo ma scintilla di luce in un vaso di terracotta che l'assorbe e si scalda, a sua volta emanando calore.
Stefania Gyan Salila

lunedì 15 agosto 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 16.08.2016 - SOLE GIALLO RITMICO, KIN 240 - GIORNO 6 DELL'ONDA DELL'AQUILA BLU


Se ieri è stata la Festa della Dea e della glorificazione del corpo femminile quale contenitore del Divino (vedi link per chi si fosse perso il post), oggi ci apriamo all'elaborazione di un altro culto molto antico, quello del Sole, centro di tantissime pratiche religiose (pensiamo agli Egizi, ai Sumeri, ai Romani, Greci, ecc.). Anche per la cultura maya il Sole era un punto focale. Da lì partiva la Vita e ancora oggi in astrologia il Viaggio del Sé nella Mappa Natale parte da Est (il famoso Segno Ascendente) perché l'Est è il punto cardinale da cui ha origine il Sole.    
Nella visione galattica che ci ha lasciato José Arguelles, il Sole è uno dei 20 Glifi, chiamati appunto Solari, perché è dall'emanazione dei raggi solari che la Terra riceve le informazioni provenienti dal Centro della Galassia.


Questa illustrazione contenuta nel libro Il Fattore Maya di José Arguelles rappresenta il Canale Galattico e la modalità di emanazione, ricezione e trasmissione di tutte le informazioni che parlano del Tempo = Arte, la Profezia della Legge del Tempo.
Al centro in alto c'è Hunab Ku, il Centro della Galassia, che emana il suo battito, decodificato nel Modulo Armonico della Matrice Galattica, lo Tzolkin. Attraverso il Canale Galattico, detto Kuxam Suum, quelle informazioni vengono emanate in tutta la Galassia ed i Soli dei vari sistemi solari le assorbono, a loro volta trasmettendole a tutti i corpi planetari che formano quei sistemi. La nostra Stella, il nostro Sole (il cerchietto centrale), nell'emanare le informazioni, dà vita ai 64 codoni del DNA, che sono i 64 esagrammi dell'I Ching, il Libro delle Mutazioni dell'antica cultura cinese. I raggi solari impattano sul cervello umano (le tre lenti inferiori) attivando il cervello rettile, il cervello mammifero e la coscienza planetaria. Così possiamo risvegliarci per raggiungere prima la coscienza solare e poi quella galattica.
Tutto questo grazie all'azione di scambio di comunicazione tra Hunab Ku ed il nostro Sole. che in lingua maya viene chiamato Kinich Ahau.
Ahau dunque è il nome del ventesimo ed ultimo Glifo, il Sole Giallo, le cui parole chiave sono Illuminazione e Chiarezza. Oggi il Sole Giallo risuona al Tono Ritmico e rappresenta la modulazione della potente energia di ieri della Tempesta Blu, affinché possiamo integrare tutta la sua forza e se ci sentiamo irrequieti e iper-stimolati, respirando è possibile scaricare il sistema nervoso dentro le gambe, dentro i piedi e poi dentro la Terra. Doneremo così l'energia in eccesso alla Madre, nutrendola, e sentendo che non siamo soli nel sostenere lo sforzo di aderire sempre più alla nostra missione, perché siamo Uno con Gaia, siamo Uno con la Madre, siamo Uno con il Tutto. Ovviamente lo stesso processo di scarico si può applicare a qualunque circostanza della nostra quotidianità, ogni volta che ci sentiamo sopraffatti da un'emozione intensa.
Il Sole Giallo illumina la Via verso la presa di coscienza della nostra vera natura.
Stefania Gyan Salila

domenica 14 agosto 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 15.08.2016 - TEMPESTA BLU INTONANTE, KIN 239, PORTALE DI ATTIVAZIONE GALATTICA - GIORNO 5 DELL'ONDA DELL'AQUILA BLU


Il 15 agosto è in Italia la festa dell'estate. Per la religione cattolica è la Festa dell'Assunzione di Maria Vergine in cielo. Nel Calendario delle 13 Lune questo giorno quest'anno cade sotto l'energia della Tempesta Blu che risuona al Tono Intonante, cioè la Forza che ciascuno di noi può acquisire quando decidiamo di mettere noi stessi al primo posto nella vita. Che non è egoismo, ma gesto di amore e di rispetto. Oltre a ciò, oggi è il primo giorno Portale di Attivazione Galattica all'interno dell'Onda dell'Aquila Blu. 
Quindi, tutti in Italia saranno nella gioia di una festività, nella spensieratezza e nella leggerezza, l'energia spirituale sarà concentrata nel glorificare un Archetipo della Dea, nella veste di Maria Vergine, Colei che ha offerto il proprio corpo alla purezza, da poter ospitare un quantum di luce tanto alto quale poteva essere quello incarnato dal Cristo. La mente collettiva a livello subconscio è posizionata lì, mentre dal Cielo si apre uno dei 52 Portali presenti nel Modulo Armonico dello Tzolkin, i momenti sacri in cui le frequenze elevate riescono a manifestarsi anche nel regno denso della materia terrestre. 

I 52 PORTALI DI ATTIVAZIONE GALATTICA DELLO TZOLKIN, IL SACRO COMPUTO 
DEL TEMPO = ARTE SONO INDICATI IN QUESTA IMMAGINE IN COLORE VERDE SCURO

Il Portale di oggi fa entrare il Flusso della Tempesta Blu che risuona al Tono Intonante, una qualità molto potente di purificazione. La Tempesta Blu rappresenta il lasciar andare, la liberazione dal vecchio. Quando essa è Intonante significa che lo stimolo ad andare oltre nell'esistenza è molto forte perché da questo dipende il resto del viaggio. Ricordiamoci che stiamo navigando nell'Onda dell'Aquila Blu, che sa arrivare molto in alto, cioè ad avere un distacco tale da poter guardare alla vita senza troppi incastri emozionali. Questo è un grande dono, perché è uno stato di coscienza essenziale per poter passare attraverso l'esistenza in contatto con la presenza divina interiore. E questo fa veramente la differenza. Ciò che possiamo sperimentare oggi è proprio questo, quanto ci sentiamo dentro la presenza o quanta paura ci separa da essa. E se scopriamo la paura, quanta volontà ci mettiamo nel volercela fare amica, perché diventi una guida, o quanto ancora sentiamo di doverla subire. Non c'è bisogno di trovare subito una risposta. Aprirci all'osservazione è già un bel risultato. Poi la Vita accadrà in base alla nostra apertura. Tutto è sempre perfetto nel suo divenire.
Stefania Gyan Salila

sabato 13 agosto 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 14.08.2016 - SPECCHIO BIANCO AUTO-ESISTENTE, KIN 238 - GIORNO 4 DELL'ONDA DELL'AQUILA BLU


Ho scelto Pacal Votan, Colui che è arrivato ad aprire il Ciclo, a rappresentare l'energia di questa quarta giornata dell'Onda dell'Aquila Blu. Oggi respiriamo il flusso galattico trasportato dallo Specchio Bianco, che ha tre parole chiave: meditazione, riflessione, Infinito. Traducendo letteralmente il significato dello Specchio Bianco così come José Arguelles lo ha trasmesso, esso è il Riflesso di Ciò Che Non Ha Mai Fine. Quindi oggi siamo dentro il Respiro dell'Universo, del Cosmo e possiamo fare esperienza di come ciò che è dentro venga poi riflesso nella vita esterna perché rappresenta un'emissione di noi stessi, lo specchio preciso di quello che abbiamo dentro.
Così come Pacal Votan emana dall'Albero della Vita Galattico su cui è seduto il Modulo Armonico dello Tzolkin, che racchiude la Matrice del Tempo = Arte, noi emaniamo ciò che conteniamo al nostro interno, per dare forma alla nostra vita.
Nell'immagine qui sopra lo Tzolkin assume la forma di una Ruota che al suo centro ha l'Hunab Ku, il Centro della Galassia, poi gli Esagrammi dell'I Ching, i 13 Toni Galattici e infine i 20 Glifi Solari. E' la rappresentazione grafica di ciò che respiriamo ogni giorno, informazioni galattiche che riceviamo attraverso l'attività solare. Così respirando, introiettiamo e modifichiamo la coscienza grazie a questa luce, e la coscienza diventa poi corpo grazie all'attività ormonale. La secrezione della luce diventa corpo, a immagine del Macrocosmo da cui quella qualità di Luce arriva. Più ne siamo consapevoli, meglio possiamo guidare i flussi, che vanno ad occupare esattamente il posto che a loro compete.
Quindi lo Specchio Bianco che risuona al Tono Auto-Esistente dà forma ad una Matrice che contiene la potenzialità di tutto il Macrocosmo. Come ho scritto negli ultimi giorni, dentro il corpo possiamo riscontare la posizione di ogni Glifo e Tono,


quindi noi già conteniamo il Modulo Armonico, poi sta a noi muoverci più o meno consapevolmente per dargli una forma consona, per costruire la nostra vita in base ai flussi di luce che diventano nuova forza di imprimere la volontà nella materia per arrivare esattamente dove la nostra Anima ha scelto di andare. Con Amore e Accettazione.
Stefania Gyan Salila

Nell'Holon Umano lo Specchio Bianco risuona nel penultimo dito del piede sinistro, che corrisponde al fegato e cistifellea. Il Tono Auto-Esistente è situato nel polso della mano destra.
Nell'Holon Planetario lo Specchio Bianco si trova in corrispondenza del Madagascar e dell'Oceano Indiano.



venerdì 12 agosto 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 13.08.2016 - TERRA ROSSA ELETTRICA, KIN 237 - GIORNO 3 DELL'ONDA DELL'AQUILA BLU


Ricordarsi della propria Natura Angelica. Così potremmo definire l'energia di oggi, giorno 3 dell'Onda dell'Aquila Blu, Terra Rossa che risuona al Tono Elettrico. La Terra Rossa ha tre parole chiave: evoluzione, navigazione e sincronicità. Il Tono Elettrico ha come parola chiave il Servizio. Ricordarsi di essere Angeli Incarnati è portare a consapevolezza il perché siamo qui ora. E' diventare coscienti della missione della vita, che non passa per un fare, per una identificazione all'interno di un mestiere, una professione, un talento, un manifestarsi nel quotidiano, ma è un'essenza, un respiro, una logica, nel senso che non avviene alcuno sforzo. Non c'è ricerca. E' già là, dentro di noi, pronta a emergere illuminata dal raggio dell'amore di sé.
Permettersi di ricordare la propria natura angelica è il più grande servizio che rendiamo a noi stessi ed al pianeta che ci ospita, che diventa il palcoscenico delle nostre storie, dei drammi esistenziali che l'anima ha scelto quale esperienza di vita dentro il flusso dell'Amore. Siamo qui per servire la Terra e la Luce Profonda che stiamo incarnando dentro il suo Cuore di Cristallo. Ricordare significa ritrovare la radice, senza più muoversi a vuoto, andare ad occupare il proprio centro, così che la nostra vera storia possa cominciare ad evolvere. E ovviamente noi con essa.
La Terra Rossa ci sostiene amorevolmente in questo momento di ricollegamento con il Centro, mentre voliamo alti sulle ali dell'Aquila Blu. Respiriamo quanto più liberamente riusciamo a fare. E' un allenamento ad aprirci sempre di più, sempre più luce, sempre più Cielo in noi, sempre più Cielo sulla Terra.
Stefania Gyan Salila


All'interno dell'Holon Umano la Terra Rossa si trova nel dito centrale del piede sinistro e guida la parte femminile del sentire, per muoverci con delicatezza nella fiducia e nell'accettazione.
Nell'Holon Planetario la Terra Rossa rappresenta il Continente Africano centrale, dove si respira l'atmosfera della Grande Madre, della vita selvaggia non addomesticabile dalla mente industrializzata dell'uomo moderno.


CONFERENZA SUL NUOVO ANNO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DI 28 GIORNI - TEMPESTA BLU SPETTRALE - 26.07.2016/24.07.2017


Qui di seguito il link alla Trasmissione che ho tenuto l'11.08.2016 alla Web Radio Visione Alchemica sul Nuovo Anno della Tempesta Blu Spettrale. Seguire il Calendario delle 13 Lune di 28 giorni ci aiuta a riconnetterci con il Tempo Naturale, il Tempo Interiore del Ritmo del Cuore del pianeta, dove il respiro è pieno e libero ed il Tempo diventa Arte e non è più Denaro.



Pubblico alcune foto che illustrano i concetti di cui ho parlato durante la serata, per esempio l'Holon Umano. Holon significa Tutto. In questa immagine si vede come i 20 Glifi Solari sono le nostre 20 dita. Ritrovando il nostro Glifo potremo collegarci con un dato punto del corpo attraverso i meridiani e vedere quale sia il nostro organo bersaglio e su quale emozione siamo maggiormente concentrati. Noi siamo il Sincronario Galattico, il Calendario delle 13 Lune di 28 giorni è contenuto in noi. 


Anche la Terra contiene il Calendario delle 13 Lune, come viene illustrato dall'Holon Planetario, dove ogni Glifo Solare è collegato con un dato punto del pianeta. La disposizione orizzontale dei Glifi definisce la Famiglia Terrestre di appartenenza.


Stefania Gyan Salila

giovedì 11 agosto 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 12.08.2016 - GUERRIERO GIALLO LUNARE, KIN 236 - GIORNO 2 DELL'ONDA DELL'AQUILA BLU


Abbiamo cambiato Onda, l'insegnamento ora è diverso. Il Vento Bianco dal 29 luglio al 10 agosto ci ha messo in contatto con la Voce del Maestro Interiore, ora l'Aquila Blu ci permette di diventare il Maestro, di acquisire la capacità di guidare noi stessi attraverso le esperienze dell'esistenza.
Qualunque sentiero decidiamo di cavalcare, è importante che esso ci porti verso noi stessi, a comprendere quale sia la nostra vera forza, il nostro vero potere. C'è sempre il tentativo di delegare la nostra responsabilità a qualcun altro, chiedendo di essere amati, visti, riconosciuti. Poi arriva il momento in cui lo sguardo deve essere girato verso l'interno, per amarsi, vedersi, riconoscersi. L'Onda dell'Aquila Blu ci porta in alto, verso il massimo distacco dal dramma emozionale, così possiamo vedere i contorni dell'esistenza oltre i muri della zona confort che abbiamo eretto intorno a noi. Il Guerriero Giallo ci viene incontro nel secondo giorno di questo Volo e ci dona la Centratura, la capacità di posizionarsi nel Cuore, da cui poter stare comodi dentro la nostra vita. Così viaggiamo in corsia preferenziale ad incontrare le aree più strette del Sé, dove facciamo fatica a fluire. Come ho scritto ieri, ci vuole respiro, per potersi permettere di prendere tutto il possibile da questa panoramica d'insieme di tutte le parti che ci compongono, per non chiuderci davanti a ciò che non ci piace.
Il Guerriero Giallo che risuona al Tono Lunare ci guida attraverso la dualità (bianco/nero, giusto/sbagliato), per mostrarci che non esistono gli opposti ma solo una diversa prospettiva della stessa esperienza. Respiriamo e partiamo! La profondità dell'essere è il prossimo step!
Stefania Gyan Salila

mercoledì 10 agosto 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 11.08.2016 - AQUILA BLU MAGNETICA. KIN 235 - INIZIA L'ONDA INCANTATA DEL VIAGGIO INIZIATICO



Dal 11 al 23 agosto navighiamo dentro l'Onda Incantata dell'Aquila Blu. Il Visionario incrocia la nostra strada e ci chiede: sei tu in grado di dare forza alla tua Verità, seguendo il suo volo? E' un confronto con la grinta che ci fa portare alti i valori che si trovano alla base della nostra esistenza, per fare un lavoro di consapevolezza su quanto rispetto abbiamo di noi stessi. 
L'Aquila Blu ha una grande capacità di distacco, grazie alla quale possiamo acquisire una prospettiva più ampia rispetto a tante situazioni. Anche qui, come in altri casi, è necessario un ampio respiro perché i nostri occhi interiori potrebbero essere investiti da visioni illuminanti mai apparse prima alla coscienza. E si sa che a volte rimaniamo ciechi per secoli davanti all'ovvio, quando questo ovvio magari ci fa reagire se lo vediamo indossato da qualcun altro. Prepariamoci dunque a vedere, a essere sorpresi dalla Visione, a difendere ciò che vediamo e a prendere atto della verità oggettiva delle situazioni. Soprattutto, prepariamoci a ciò che il Maestro Interiore vorrà mostrarci della nostra ombra e di quello che ha bisogno di essere integrato. E' così che scopriremo il vero volo di cui siamo capaci. Se per caso notiamo che le nostre ali ancora non ci sostengono abbastanza a lungo per quello che vorremmo, potrebbe essere arrivato il momento di fermarsi a considerare quanta fiducia riponiamo nell'essere autonomi e capaci di costruttività.
L'Onda dell'Aquila sarà molto interessante in questo confronto interiore perché ci donerà la leggerezza di correre verso la conquista del senso di libertà, qualunque cosa questo significhi. Durante il suo sviluppo saremo anche inondati dall'energia di Saturno che torna in moto diretto dopo 5 mesi di retrogradazione. Sarà come venire inondati da un'energia di luce ad un voltaggio molto elevato. Di nuovo, mi raccomando il respiro. Non reagite. Emanate l'eccesso di energia dentro le gambe e sotto i piedi, scaricando il sistema nervoso dentro la Terra ed il vostro carico si trasformerà in puro amore.
Con l'Aquila Blu e Saturno in moto diretto il viaggio diventerà percorso iniziatico sul Sentiero della Forza. La Forza di guardare il Sole dritto negli occhi.
Stefania Gyan Salila



ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 11.08.2016 - AQUILA BLU MAGNETICA. KIN 235 - INIZIA L'ONDA INCANTATA DEL VIAGGIO INIZIATICO



Dal 11 al 23 agosto navighiamo dentro l'Onda Incantata dell'Aquila Blu. Il Visionario incrocia la nostra strada e ci chiede: sei tu in grado di dare forza alla tua Verità, seguendo il suo volo? E' un confronto con la grinta che ci fa portare alti i valori che si trovano alla base della nostra esistenza, per fare un lavoro di consapevolezza su quanto rispetto abbiamo di noi stessi. 
L'Aquila Blu ha una grande capacità di distacco, grazie alla quale possiamo acquisire una prospettiva più ampia rispetto a tante situazioni. Anche qui, come in altri casi, è necessario un ampio respiro perché i nostri occhi interiori potrebbero essere investiti da visioni illuminanti mai apparse prima alla coscienza. E si sa che a volte rimaniamo ciechi per secoli davanti all'ovvio, quando questo ovvio magari ci fa reagire se lo vediamo indossato da qualcun altro. Prepariamoci dunque a vedere, a essere sorpresi dalla Visione, a difendere ciò che vediamo e a prendere atto della verità oggettiva delle situazioni. Soprattutto, prepariamoci a ciò che il Maestro Interiore vorrà mostrarci della nostra ombra e di quello che ha bisogno di essere integrato. E' così che scopriremo il vero volo di cui siamo capaci. Se per caso notiamo che le nostre ali ancora non ci sostengono abbastanza a lungo per quello che vorremmo, potrebbe essere arrivato il momento di fermarsi a considerare quanta fiducia riponiamo nell'essere autonomi e capaci di costruttività.
L'Onda dell'Aquila sarà molto interessante in questo confronto interiore perché ci donerà la leggerezza di correre verso la conquista del senso di libertà, qualunque cosa questo significhi. Durante il suo sviluppo saremo anche inondati dall'energia di Saturno che torna in moto diretto dopo 5 mesi di retrogradazione. Sarà come venire inondati da un'energia di luce ad un voltaggio molto elevato. Di nuovo, mi raccomando il respiro. Non reagite. Emanate l'eccesso di energia dentro le gambe e sotto i piedi, scaricando il sistema nervoso dentro la Terra ed il vostro carico si trasformerà in puro amore.
Con l'Aquila Blu e Saturno in moto diretto il viaggio diventerà percorso iniziatico sul Sentiero della Forza. La Forza di guardare il Sole dritto negli occhi.
Stefania Gyan Salila