venerdì 23 dicembre 2016

BUONE VACANZE!


Il blog chiude fino al 04 gennaio. Auguro a tutti un meraviglioso passaggio dentro il Nuovo.
Chi vuole, può scrivermi comunque, sapendo che risponderò a partire da quella data.
Che la Luce sia sempre con ciascuno di noi!
Stefania Gyan Salila

giovedì 22 dicembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 23.12.2016 - LUNA ROSSA INTONANTE, KIN 109, PORTALE DI ATTIVAZIONE GALATTICA - GIORNO 5 DELL'ONDA DEL SERPENTE ROSSO


Quinto giorno dell'Onda del Serpente Rosso, Luna Rossa Intonante, il punto in cui il Flusso dell'energia galattica si raccoglie e cambia direzione.


La Luna Rossa purifica il lavoro creativo eseguito ieri dalla Stella Gialla, che sta elaborando una modalità piena di armonia per aiutare il radicamento della nuova frequenza che sta attraversando i cuori ora. Ad ogni Solstizio ci ritroviamo in qualche modo ad integrare la Luce che risorge, ed è un processo difficile ogni volta, perché la Luce non ci aspetta, la frequenza prosegue la sua via verso l'evoluzione. Noi fatichiamo a seguirla, abbiamo le zavorre del dolore, le paure, la ricerca della sopravvivenza, il bisogno d'amore, ecc. E nonostante tutto questo, siamo ancora qui, a seguire il sentiero che ci attrae come un magnete e ci lasciamo purificare, plasmare, rifare i connotati dal desiderio di purificazione, che questa volta viene incarnato dal flusso galattico la Luna Rossa, che è come una doccia di fiori che ci avvolge e ci profuma. Il profumo della leggerezza così conquistata apre il Cuore, il Quarto Chakra, il Portale del nostro Sistema Umano, ed il processo di purificazione può avvenire anche più in profondità e grazie ad esso, il viaggio della Luce dal Cielo alla Terra diventa più potente e spedito, più sentito e reale. 
La Radice di quella Luce siamo noi. Il Portale da cui essa entra è il Settimo Chakra. Poi la avvertiamo  scendere attraversandoci, così ci attiva, ed infine esce dal Primo Chakra per entrare in contatto con il Cuore della Madre che a sua volta viene attivata.
Questo è il miracolo che accade ad ogni Solstizio, quando si rinnova l'alleanza tra Gaia ed i suoi abitanti umani. Ogni singolo evento della nostra vita è intriso di meraviglia, possiede l'aura del miracolo e accende la gioia. 
Stefania Gyan Salila

mercoledì 21 dicembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 22.12.2016 - STELLA GIALLA AUTO-ESISTENTE, KIN 108, PORTALE DI ATTIVAZIONE GALATTICA - GIORNO 4 DELL'ONDA DEL SERPENTE ROSSO


La Stella Gialla è la radianza della Bellezza e dell'Armonia. Il Cosmo si regge sullo sviluppo dell'Armonia e sulle risonanze di frequenza che creano musicalità e sinfonie che regolano le orbite planetarie. E allora possiamo azzardare un paragone. Se noi siamo un Microcosmo, a immagine e somiglianza del Macrocosmo, così come gli antichi Alchimisti hanno sempre asserito, allora anche noi veniamo guidati e forgiati da un equilibrio di forze che si muovono spontaneamente sulla base del mantenimento di uno stato costante di armonia. 
Così, quando la nostra vita sembra andare contro la corrente fluida dell'essenza, e diventa pesante e si inceppa in qualche punto, potremmo anche fermarci a verificare dove l'armonia si sia interrotta, ritornando sui nostri passi a ritroso, fino a riprendere la via della bellezza. 
Se noi osserviamo il naturale sviluppo della Natura, tutto è pura armonia. Se osserviamo il movimento cosmico celeste, tutto procede in profonda sintonia. Noi siamo fatti della stessa materia delle stelle, come afferma il Taoismo, per cui siamo attirati spontaneamente verso lo stesso incanto di movimenti fluidi stabiliti dalle forze elettromagnetiche. Non possiamo che obbedire al farsi dei campi orbitali che gravitano intorno a noi. Osserviamo con stupore quali siano i "pianeti" che attiriamo, quali forze entrano ed escono dal nostro campo di risonanza, quale "sole" stiamo seguendo. Può essere interessante. 


L'Onda del Serpente Rosso (105/117) è arrivata al suo quarto giorno di sviluppo, al terzo giorno Portale consecutivo e noi ci troviamo dentro il grande spazio di sospensione che si apre quando il contatto con Casa è forte e presente. La sensazione di destabilizzazione è forte in questi giorni, ma è normale perché ci troviamo alla fine di un anno intenso, dentro i 52 giorni del Castello Blu della Trasformazione ed il Cielo ci sta parlando. Più rimaniamo in ascolto, più si risveglieranno i ricordi, più sapremo cosa vogliamo, costruendoci la strada verso la realizzazione, ma soprattutto accettando già ciò che c'è.
Stefania Gyan Salila

martedì 20 dicembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 21.12.2016 - MANO BLU ELETTRICA, KIN 107, PORTALE DI ATTIVAZIONE GALATTICA - GIORNO 3 DELL'ONDA DEL SERPENTE ROSSO


La Mano Blu che risuona al Tono Elettrico è un'energia di attivazione della Guarigione in senso lato. Il Tono Elettrico, Tono Galattico n. 3 tra i 13 esistenti, è puro flusso attivante. Ciò che viene attivato è la parola chiave del Glifo della Mano Blu, che è appunto la Guarigione, una funzione spontanea della Vita, che spesso si attua da sola nel flusso naturale dell'esistenza. Nello scorrere dei giorni Portali, la quantità di Guarigione a disposizione è veramente ampia e si riversa là dove c'è maggior bisogno, oltre i nostri giudizi ed i limiti che spesso ci imponiamo come strutture mentali che ci garantiscano una permanenza nella zona confort. Fermarsi ad osservare dove l'energia di Guarigione ha necessità di arrivare dentro la nostra vita, raggiungendo luoghi impervi dell'animo, torri arroccate dove è stata nascosta la nostra Principessa, l'anima gentile e antica che giace spesso inascoltata, nascosta e protetta dai dolori della vita dai mattoni delle maschere.
Lungo l'Onda del Serpente Rosso stiamo navigando dentro un processo di trasformazione che passa anche per lasciar andare il flusso dell'Amore attraverso di noi, e questo a volte significa che verranno svelati lati scomodi e dolori fisici. La Bellezza della Guarigione è osservare le infinite vie sincroniche con cui essa si attua. Essa amplifica il raggio della prospettiva e ci fa scoprire il Potere personale, la forza che prepara il terreno affinché i miracoli accadano.
Stefania Gyan Salila 

lunedì 19 dicembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 20.12.2016 - ALLACCIATORE DEI MONDI LUNARE BIANCO, KIN 106, PORTALE DI ATTIVAZIONE GALATTICA - GIORNO 2 DELL'ONDA DEL SERPENTE ROSSO



L'Allacciatore dei Mondi Bianco rappresenta la possibilità di costruire un collegamento tra dimensioni opposte. Vivendo noi umani immersi in una rete di esperienze che vengono costantemente decodificate attraverso la dualità, ci troviamo con enorme frequenza a sperimentare il conflitto. Del resto non può essere altrimenti. Se ci si immerge nel mare, ci si bagna. Se si cammina nel deserto, si ha caldo. Se abiti sulla Terra, sperimenti l'opposizione. Così si può arrivare alla pace e all'unità del cuore solo passando dentro il conflitto. I giorni Allacciatore dei Mondi ci donano l'occasione  di uscire dall'ipnosi del conflitto, cioè di rendersi conto che il conflitto non è altro che un'altra faccia dell'unità. Vivere un conflitto significa che siamo sulla strada che ci condurrà verso l'unità. Ovviamente i tempi dipendono da tanti fattori, primo fra tutti il rendersi conto che il conflitto è un mezzo e leggerlo in quanto tale. 
L'Allacciatore dei Mondi che risuona al Tono Lunare è un giorno Portale di Attivazione Galattica ed il suo significato, letto all'interno dell'Onda del Serpente Rosso, è quello di presentare la Sfida del processo di trasformazione che attraverseremo durante questi prossimi 13 giorni in particolare, fino al  31 dicembre, e poi successivamente fino all'08 febbraio. La Sfida dunque è stabilire nuovi confini. Perché? Perché il Serpente è estremamente radicato, ben saldo sulla Terra. L'Allacciatore dei Mondi è sospeso tra le dimensioni e ben saldo nella sua sospensione. Nel radicamento soffocherebbe. Richiede movimento costante ed alternanza. La domanda della sua Sfida è: riesci a stare nell'indeterminatezza della spontaneità senza programmare alcunché? Apriti al sentire e stai nell'ispirazione, sognando i prossimi passi mentre volgi lo sguardo davanti a te. Poi vola.
Stefania Gyan Salila

domenica 18 dicembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 19.12.2016 - SERPENTE ROSSO MAGNETICO, KIN 105 - COMINCIA L'ONDA INCANTATA DELL'INIZIAZIONE



Dal 19 al 31 dicembre 2016 viaggiamo dentro l'Onda Incantata del Serpente Rosso, lo spazio temporale di 13 giorni che in questa fine d'anno ci accompagna dentro i Portali del Solstizio d'Inverno del 21 dicembre (Mano Blu Elettrica, Kin 107, Portale di Attivazione Galattica, giorno 3 dell'Onda, l'Attivazione della capacità di guarigione), Natale (Scimmia Blu Risonante, kin 111, giorno 7 dell'Onda, l'Allineamento con il Flusso dell'Energia Divina) e Capodanno (Terra Rossa Cosmica, kin 117, giorno 13 dell'Onda, l'Attivazione della Sincronicità, i segnali-guida della Vita con cui entreremo dentro l'Onda successiva, quella dello Specchio Bianco, nonché inizio del Nuovo Anno 2017).
L'Onda Incantata del Serpente Rosso trasporta la frequenza che nutre la parte densa umana (primo chakra, corpo fisico, forza vitale, sopravvivenza e sessualità come continuazione della specie) e contemporaneamente la collega ad una vibrazione di un'ottava superiore grazie alla sequenza di 10 giorni portali, dal kin 106 al kin 115 (20/30.12.2016). Come ho scritto nei giorni precedenti, entriamo dentro le 4 Onde (52 giorni, 13 giorni x 4) formate per lo più di Portali, transitando anche dentro la Colonna Mistica, il Filo d'Argento che ci collega alla Fonte. 


Si tratta del Castello Blu, il ciclo Tzolkin dedicato alla Trasformazione. Da oggi all'08 febbraio siamo dentro un Viaggio Cosmico di Grande Volo che accade sempre una volta ogni 260 giorni, per insegnarci a sognare il Cielo, a volerci aprire all'insegnamento frequenziale che possiamo respirare ed introiettare con agio perché se ci amiamo, tutto è lì già a nostra disposizione. 

I 5 CASTELLI DELLO TZOLKIN 
I PROSSIMI 52 GIORNI SI RIFERISCONO AL CASTELLO BLU

E non si tratta solo di sognare il Cielo come se questa azione fosse una fuga. E' probabile che durante i 52 giorni di Volo ci si accorga di non aver neanche più bisogno di fuggire. Perché non c'è più nessun paradiso che ci possa consolare dalla fatica se non abbiamo ancora imparato a rendere abitabile la nostra vita. Questa è la difficoltà che abbiamo incontrato negli ultimi giorni e che ci ha fatto tanto attrito dentro. Un po' di volo ora ci nutre e ci sostiene. E ci permette di portare quel Cielo che visitiamo dentro il primo Chakra, dentro la sopravvivenza e dentro la fatica, attivando la Sincronicità, che trasforma la realtà in un grande gioco di magia celeste.
Stefania Gyan Salila

sabato 17 dicembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 18.12.2016 - SEME GIALLO COSMICO, KIN 104 - GIORNO 13 DELL'ONDA DELL'UMANO GIALLO


Oggi finisce l'Onda Incantata dell'Umano Giallo e ciò accade con il morbido abbraccio del Maestro della Fioritura, il Seme Giallo Cosmico, kin 104. Fioritura delle potenzialità che abbiamo esplorato negli ultimi 13 giorni, potenzialità che stiamo radicando per dar loro la possibilità di diventare Vita, come ogni seme che fu sepolto in un letto caldo di trasformazione perché potesse portare a compimento la missione per cui era stato creato. Il Seme Giallo che risuona al Tono Cosmico è una magica preghiera di massima arrendevolezza al Flusso dell'Esistenza, che è puro vento d'amore che tutto avvolge senza trovare resistenza alcuna, perché tutto si lascia plasmare dal calore che esso porta: ogni corolla di fiore si schiude, ogni tenero capo piumato vibra con gioia, i corpi si rilassano con sollievo, Natura docile obbedisce spontanea.
Così l'Umano Giallo chiude il proprio cerchio di sviluppo, l'onda di creazione del Radicamento, e lascia il passo al Serpente Rosso, kin 105, la Forza Vitale, con cui entreremo nei 52 giorni delle 4 Onde di Portali, fino all'08 febbraio, kin 156. Con quanta maggior presenza ci saremo radicati in questi 13 giorni, con tanta maggiore leggerezza potremo salire verso la Fonte per far riversare in noi i codici di Luce che risvegliano e riattivano.



Il Seme Giallo Cosmico è pura gioia di completezza, senso di integrità, pace interiore nella consapevolezza che ciò che siamo è frutto dell'amore che nutriamo per noi stessi, e anche se ci sono aspetti che non sopportiamo proprio, vuoti, dolori, attriti e conflitti, così è al momento e ci stiamo di fronte sapendo che l'amore va lì dove c'è maggior scomodità. Poiché è la presenza di un conflitto a far risvegliare il potenziale Ricercatore dal sonno ipnotico. 
Stefania Gyan Salila

venerdì 16 dicembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 17.12.2016 - NOTTE BLU CRISTALLO, KIN 103 - GIORNO 13 DELL'ONDA DELL'UMANO GIALLO


La Notte Blu rappresenta la connessione con il morbido mondo interiore onirico, sospeso in un momento di eterno presente di possibilità e creatività. La Notte Blu all'interno dell'Onda del Radicamento (l'attuale spazio temporale di 13 giorni - 06/19 dicembre) simboleggia la possibilità di unire la Radice dell'Albero alle sue Fronde per completare il Processo di discesa della Luce che feconda e che poi può risalire alla Fonte grazie ad un grande ciclo di inspirazione e poi espirazione, durante i quali tutto accade ora e si espande costantemente nell'eterno presente. 
La Notte Blu che risuona al Tono Cristallo trasporta il messaggio della bellezza della Condivisione. Ciò che viene condiviso è la preziosità delle difficoltà incontrate nell'interazione con la densità. Ciascun Viaggiatore del Tempo ha una meravigliosa perla di saggezza da infilare nella Corda d'Argento che ci collega al Centro della Galassia e quella madreperla composta dalle mille tarsie di ogni Umano che ha ricercato se stesso nelle memorie contenute dentro le cellule, assume la forma di una scala che conduce verso i più alti stati di coscienza, a cui possiamo ora avere accesso grazie allo spazio che abbiamo finora esplorato, conquistato, reso intimo per noi stessi, della grande Essenza umana radicata e manifestata. Quell'Essenza è come un Avatar, un Buddha, colui/colei che nella fluidità del respiro sta e sa che tutto è ora.
Stefania Gyan Salila
  

giovedì 15 dicembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 16.12.2016 - VENTO BIANCO SPETTRALE, KIN 102 - GIORNO 11 DELL'ONDA DELL'UMANO GIALLO


Il Vento Bianco è la Voce del Cosmo, è il linguaggio del Sole Kinich Ahau (il nome maya galattico del nostro Sole) che trasmette le informazioni sotto forma di codici luminosi trasportati dai venti solari. Quei codici sono trasmissioni frequenziate con andamento radiale, a spirale, che dal centro della Galassia si diffondono verso i vari sistemi che danno vita alla Via Lattea.
Il Vento Bianco che risuona al Tono Spettrale è una voce di liberazione che intona la canzone del cuore che si è alleggerito dopo aver camminato dentro il processo di incarnazione. Ogni Onda Incantata è una piccola nascita che si ripete ogni 13 giorni. Ci permette di viaggiare dentro e poi fuori da tanti insegnamenti, livelli dell'essere e stati di coscienza e così riportiamo a casa esperienze di grande profondità. Stare nel profondo significa anche sperimentare la lentezza e la pesantezza, perché per portare il Cielo sulla Terra è necessario radicarsi ed il radicamento implica un rallentamento dell'energia, che diventa così materia, a sua volta molto più lenta rispetto alla velocità dell'anelito del Cuore. Tuttavia stiamo accettando con cognizione di causa ogni passaggio, riconoscendo la sua necessità, così come in Natura ogni passaggio è importante è sacrosanto per ottenere il frutto finale meravigliosamente maturo al punto giusto.
Il Vento Bianco Spettrale porta il messaggio che il processo di incarnazione è quasi completo, che tutta la fatica fatta ha permesso l'incastro magico dei vari pezzi uno dentro l'altro, fino a ricomporre l'immagine del nuovo che presto apparirà. Ora possiamo sognare.
Stefania Gyan Salila

mercoledì 14 dicembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 15.12.2016 - DRAGO ROSSO PLANETARIO, KIN 101 - GIORNO 10 DELL'ONDA DELL'UMANO GIALLO



Nel giorno 10 di un'Onda Incantata, quello che sperimentiamo è la Manifestazione di un progetto, di un percorso, che si è costruito piano piano nel corso dei 9 giorni precedenti. Un'Onda Incantata di 13 giorni è una delle divisioni del Tempo come Arte del Sincronario Galattico delle 13 Lune. Il Sincronario è un conteggio del tempo basato su un calendario lunare che include il calendario solare gregoriano ed il Modulo Armonico detto Tzolkin. Il calendario lunare conta 13 lune di 28 giorni, della durata di 364 giorni. Il 365° giorno si chiama Giorno Fuori dal Tempo, così che si rispetti il tempo della rivoluzione terrestre intorno al Sole. Nei 365 giorni si inserisce un modulo energetico, detto Tzolkin, che significa Sacro Computo, il quale aggiunge al Tempo qualità specifiche, giorno dopo giorno, per rendere la vita un capolavoro d'arte umana. Queste qualità vengono espresse dai 20 Glifi Solari che si mescolano ai 13 Tono Galattici, come a dire che al di fuori del nostro sistema solare esistono sinfonie musicali portatrici di nuove forme di coscienza, che noi respiriamo ogni giorno grazie alla presenza del nostro Sole che le intercetta per noi e ce le trasmette con i suoi raggi. Così ogni giorno il Prana è pieno di codici di luce che impattano su di noi, sui corpi e sulle coscienze, seguendoci passo dopo passo dentro un cammino di risveglio che ci aiuta a ricordarci di noi. Citando Stephanie South, molti di coloro che sono qui sulla Terra adesso sono Viaggiatori del Tempo che hanno perduto la strada di casa e stanno cercando di ricordarsela. Abbiamo scelto una missione difficile, quella di scendere in una densità forte, per prendere un corpo fisico e riconquistare la via verso la Luce, aiutando così anche il pianeta Terra a ricostruire la sua Via verso la Luce. Seguire il Sincronario Galattico giorno dopo giorno acquisisce un senso preciso di mettere insieme i vari pezzi fino ad ottenere una visione diversa, molto vasta, sia di noi stessi che del mondo che ci circonda. 
Oggi è un giorno Drago Rosso, che è il Glifo n.1, simbolo della Grande Madre e della Nascita. Esso risuona al Tono Galattico n. 10, detto Planetario e diventa così il kin 101 tra i 260 che compongono l'intero Tzolkin.



Il Drago Rosso Planetario è il decimo giorno dell'Onda dell'Umano Giallo, il cui insegnamento è radicare una nuova coscienza di luce dentro il corpo fisico. Oggi questo progetto si manifesta, per ognuno di noi nella sua individuale percezione. Il Drago Rosso Planetario è la manifestazione della Forza dell'Uomo Risvegliato, che comprende come tutto può essere bellezza e si lascia andare nel seguire una traccia di luce che gli appare davanti grazie ad un potente strumento esistenziale, chiamato Sincronicità, i segnali che la vita ci invia quale guida del cammino.
Stefania Gyan Salila

LUNA RITMICA DELLA LUCERTOLA - LA SESTA LUNA DELL'ANNO DELLA TEMPESTA BLU SPETTRALE, LA LUNA RITMICA DELL'UGUAGLIANZA



Dal 13 dicembre 2016 al 09 gennaio 2017 si sviluppa la sesta Luna dell'Anno della Tempesta Blu Spettrale. La sesta Luna assume la vibrazione del sesto Tono Galattico, una delle 13 tonalità dell'energia che emanano dalla Fonte, quale percorso di creazione della realtà che segue il flusso armonico dell'Amore, che si diffonde grazie ad una risonanza. L'Amore viaggia nell'etere, creando scie di esperienza.
Le 13 Lune di un Anno Lunare possiedono la stessa qualità dei 13 Toni Galattici che formano un'Onda Incantata di creazione. Così ogni anno diventa un'Onda Incantata che dura 13 lune anziché 13 giorni. In base allo Tzolkin, un giorno è frattale di un mese, di un anno, di un secolo, ecc.

IMMAGINE TRATTA DA LAWOFTIME.ORG

Traducendo per chi non conosce l'inglese, lo schema qui sopra riproduce la forma di un'Onda Incantata per la lunghezza di un anno. Ogni riquadro vale 1 mese, anziché 1 giorno.
LUNA MAGNETICA (26.07/22.08): qual è il mio obiettivo? - PROGETTO
LUNA LUNARE (23.08/19.09): quali sono gli ostacoli? - SFIDA 
LUNA ELETTRICA (20.09/17.10): come ottenere il mio obiettivo? - SERVIZIO
LUNA AUTO-ESISTENTE (18.10/14.11): quale forma dare alle azioni? - CONCENTRAZIONE
LUNA INTONANTE (15.11/12.12): raccogliere le risorse - FORZA
LUNA RITMICA (13.12/09.01): gestire la sfida - EQUILIBRIO 
LUNA RISONANTE (10.01/06.02): sintonizzare il servizio alle azioni - INTUITIVITA'
LUNA GALATTICA (07.02/06.03): l'azione crea la forma - NUOVA COSCIENZA
LUNA SOLARE (07.03/03.04): l'azione si mette in moto - INTENZIONE
LUNA PLANETARIA (04.04/01.05): l'azione incontra la sfida - MANIFESTAZIONE
LUNA SPETTRALE (02/29.05): l'azione dissolve il servizio - INTEGRAZIONE
LUNA CRISTALLO (30.05/26.06): il raduno della Tavola Rotonda; le azioni passate vengono formalizzate; si preparano le azioni future - CONDIVISIONE
LUNA COSMICA (27.06/24.07): il ritorno magnetico - TRASCENDENZA
25.07 - Giorno Fuori dal Tempo - PURIFICAZIONE DEL VECCHIO/APERTURA AL NUOVO

Ho inserito anche le date di durata di ciascuna Luna, perché il Calendario lunare è perpetuo. In base alla vostra data di nascita potete risalire in quale Luna siete nati e vedere quale tra le 13 forze dell'anno descrive il vostro compito. 

La Luna Ritmica è quella che ci aiuta a trovare un equilibrio tra il percorso messo in atto finora e le decisioni da prendere per mantenere la giusta direzione. Trovandoci nell'Anno della Tempesta Blu Spettrale, il compito di questo spazio temporale di 13 Lune è quello di portarci attraverso un processo di una tale purificazione, liberazione dagli eccessi, ripulita a fondo, che ne usciremo totalmente a nudo, nuovi e scintillanti.
In questo tempo che va dal 13 dicembre al 09 gennaio l'energia è impostata sulla ricerca di una posizione mediana per creare un nuovo ordine delle cose, che è un punto di vista interessante con cui affrontare la fine di un anno solare e l'inizio di quello successivo.
Stefania Gyan Salila


martedì 13 dicembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 14.12.2016 - SOLE GIALLO SOLARE, KIN 100 - GIORNO 9 DELL'ONDA DELL'UMANO GIALLO



Il Sole Giallo è il Glifo n. 20, numero che per il sistema matematico maya simboleggia anche lo 0. Il Sole Giallo, Ahau, è l'ultimo Glifo nella serie delle 20 forme che le 13 vibrazioni possono assumere in base a questa visione cosmologica - per approfondimenti leggi QUI.
Così come l'Astrologia ci dona informazioni su ciò che accade all'interno del nostro Sistema Solare, di cui il Sole è centro, il Sincronario Galattico delle 13 Lune ci dona una percezione su ciò che accade oltre il nostro Sistema Solare, donandoci una vastissima panoramica sulle diverse dimensioni che possono esistere, oltre alla nostra.
Ci troviamo nel nono giorno dell'Onda dell'Umano Giallo, il giorno che risuona al Tono Solare, la cui parola chiave è Intenzione. Il Sole Giallo che risuona al Tono Solare contiene un'intenzione estremamente sacra per noi umani, quella di preparare il corpo alla sincronizzazione con una vibrazione molto elevata, grazie alla quale potremo entrare nel libero volo delle prossime 4 Onde Incantate, a partire dal prossimo 20 dicembre. Si tratta di 52 giorni formati per lo più di giorni Portali (13 giorni x 4 Onde = 52), che ci conducono dentro il punto centrale del Modulo Armonico dello Tzolkin. Il prossimo 20 dicembre inizia l'Onda del Serpente, formata da 10 giorni Portali. Il Primo gennaio inizia l'Onda dello Specchio, che si sviluppa lungo la Colonna Mistica, il Cuore dello Tzolkin, punto di ricetramissione che dalla Fonte arriva fino a noi con l'intercessione del Sole, che capta quelle frequenze così elevate e le ridistribuisce ai suoi pianeti come un coro di musica celestiale, per riprodurre, giorno dopo giorno, l'antica Musica delle Sfere, la sinfonia dell'amore che tiene unito il Cosmo. Successivamente voleremo dentro l'Onda della Scimmia e poi dentro quella del Seme Giallo, fino al prossimo 8 febbraio 2017. Un viaggio che comincia nel kin 104 e finisce al kin 156. 52 giorni di grandi potenzialità per connetterci con la nostra parte più intuitiva e celeste, da dove ricevere nuove ispirazioni, consapevolezze e visioni.


Oggi, nel giorno del Sole Giallo Solare, kin 99, che coincide con il Plenilunio di Dicembre 2016, la vibrazione del prana è elevata e ci aiuta ad allinearci con il richiamo profondo proveniente dalla Fonte, nel risvegliare il ricordo di chi noi siamo.
Stefania Gyan Salila

lunedì 12 dicembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 13.12.2016 - TEMPESTA BLU GALATTICA, KIN 99 - GIORNO 8 DELL'ONDA DELL'UMANO GIALLO


Nel giorno della Tempesta Blu Galattica impariamo a fare spazio al Nuovo. Oggi è Santa Lucia, il giorno più corto dell'anno. Siamo appena partiti lungo il Sentiero dei Portali 12.12/21.12, che se moltiplicati tra loro diventano: 144 (12x12 - il numero degli Eletti) e 441 (21x21 - il codice base del linguaggio numerico che serve ad instaurare una comunicazione con le dimensioni superiori. Riassunto in una parola, Synchronotron). Ci troviamo nel giorno 8 dell'Onda dell'Umano Giallo, il cui significato letterale è "integro in me uno stato di coscienza nuovo, nato durante le scorse giornate di questo spazio temporale in cui sto apprendendo a essere presente a me stesso, agli eventi che mi accadono intorno, quali spunti di esperienza che finalmente non leggo come causa ed effetto, ma come ricamo di infinito amore tra me e la Vita".
La Tempesta Blu è di per sé auto-generazione, cioè interviene in modo spontaneo a portar via le rigidità compresse delle emozioni non riconosciute. Dentro l'Onda dell'Umano Giallo, essa risuona al Tono Galattico, ad indicare un tipo di azione di una vastità profonda, che parte da dentro e va a cambiare la posizione delle nostre credenze, seguendo le quali inconsapevolmente, abbiamo dato una certa forma alla vita. Potendo avere la possibilità di cambiare, di cosa vi liberereste? Immaginate che davanti agli occhi vi si apra una porta spazio-temporale, una sorta di discarica cosmica dove i rifiuti umani vengono trasformati in rete d'amore, cosa gettereste via? La paura, la disistima, i traumi subiti? oppure decidereste all'ultimo secondo che siete meravigliosi così come siete, perché frutto della vostra più grande umanità? La Tempesta Blu Galattica riposiziona i valori e lascia aperto il passaggio verso una profonda scelta d'amore, l'accettazione incondizionata di tutto ciò che siamo, fragilità, ferite e dolori inclusi. Forse perché l'amore ci ha già trasformati in bellissima imperfezione.
Stefania Gyan Salila 

domenica 11 dicembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 12.12.2016 - SPECCHIO BIANCO RISONANTE, KIN 98 - GIORNO 7 DELL'ONDA DELL'UMANO GIALLO


Lo Specchio Bianco rappresenta il Potere della Meditazione, quando il Silenzio è, quando i sensi si acquietano davanti all'osservazione dell'Infinito che risuona dentro la nostra coscienza. Il Potere della Meditazione è la capacità di stare nella totale Presenza, spostati con maestria dai drammi emozionali, leggermente al di sopra delle ferite che ci hanno fatto reagire, la cui guarigione è in via di realizzazione. Il Potere della Meditazione entra in gioco quando decidiamo di arrenderci alla Voce del Maestro, sapendo che essa proviene dalla nostra parte interiore più luminosa possibile. A quel senso di arrendevolezza siamo giunti con fatica, dopo aver dovuto accettare con umiltà di essere fragili, di avere cicatrici e lacune che avremmo voluto annullare e dimenticare, gridandoci contro tutta la nostra rabbia impotente. Il Maestro ci coglie in quel momento, attivando il Riflesso di sé attraverso lo Specchio Bianco, per mostrarci che Egli è in noi, noi siamo Lui.
Lo Specchio Bianco che risuona al Tono Risonante diventa estremamente potente nel suo Riflesso, perché ci troviamo nel giorno 7 dell'Onda, che il giorno mediano del processo di creazione che un'Onda Incantata rappresenta. 7 è il numero centrale tra 1 e 13 e segna il Canale Centrale di Ricezione, come illustrato dallo Tzolkin. Contando le colonne, la settima è quella centrale, la Colonna Mistica dove la matrice galattica si specchia a creare il suo Doppio.


Così la giornata di oggi diventa un momento di grande ascolto, di presa di consapevolezza di quella che è la nostra verità, per incontrare con sguardo quanto più sereno possibile ciò che chiede di essere preso in considerazione dentro di noi.
Stefania Gyan Salila

sabato 10 dicembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 11.12.2016 - TERRA ROSSA RITMICA, KIN 97 - GIORNO 6 DELL'ONDA DELL'UMANO GIALLO


La Terra Rossa è un Glifo potente che testimonia del nostro percorso su questo pianeta. Scendiamo sul piano materico per partecipare al viaggio collettivo dell'umanità verso la propria evoluzione, in perfetto accordo con la coscienza planetaria, Gaia, Spirito della Terra, che si appresta a ricevere attenzione, cura ed amore dai suoi figli, gli Umani, che sono nati quali custodi dei suoi luoghi sacri. 
Per quanto possa sembrare che ci troviamo lontani anni luce da questo tipo di apertura, è altrettanto vero che ognuno possa adottare comportamenti di cura verso la Terra di qualsiasi genere. Il cambiamento si sa che parta dal singolo e poi si può diffondere come un eco. La Terra Rossa che risuona al Tono Ritmico ci connette con lo Spirito della Terra, con cui è necessario confrontarsi in qualunque processo di radicamento, perché, parliamoci chiaro, la Radice è Lei, la Madre, generosa ed accogliente, incondizionatamente pronta a noi. Come possiamo pensare di intraprendere un qualunque tipo di rinascita dentro il nostro qui e ora se non ci accorgiamo neanche di quale relazione abbiamo instaurato con il pianeta che ci ospita? Quale posto ha nella nostra vita il senso ecologico, la coscienza etica nei confronti dell'ambiente in cui viviamo? 
Così, in questa Onda dell'Umano Giallo, nel percorso di voler stare sempre meglio dentro il corpo fisico, sentendoci comodi anche dentro le strettoie e le pastoie dell'ego, possiamo estendere la ricerca verso Gaia, per connetterci con la sua voce, sentire dove ci risuona. Possiamo muoverci per individuare i suoi punti di forza, se ce ne sono nelle vicinanze di casa nostra, o magari possiamo intuitivamente energizzare il giardino di casa, se ne abbiamo uno, con pietre e sculture, così da creare un'interazione tra l'ambiente esterno naturale e quello interno, anch'esso naturale, in quanto siamo tutti riflessi della Natura, riflessi della Madre, così come gli Antichi sapevamo. Essi hanno creato intere discipline di saggezza basate sull'osservazione dei movimenti vitali della Terra. Radicarsi significa riprendere il ritmo del respiro della Madre, lo stesso che ci guidava con fede cieca nella gravidanza. La nascita è uno degli atti di coraggio più estremi. La Madre è sempre pronta a supportarci, sapendo che ad ogni passo verso il Risveglio, anche Essa si risveglierà con noi.
Stefania Gyan Salila

venerdì 9 dicembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DEL 10.12.2016 - GUERRIERO GIALLO INTONANTE, KIN 96, PORTALE DI ATTIVAZIONE GALATTICA - GIORNO 5 DELL'ONDA DELL'UMANO GIALLO



Il giorno 5 dell'Onda dell'Umano Giallo, il giorno del Tono Intonante, assume la forma del Guerriero Giallo, le cui parole chiave sono: coraggio, intelligenza e lungimiranza. 
Coraggio nel supportare il Processo di Radicamento, che spesso passa per l'entrare in contatto con la lentezza, la pesantezza ed il dolore, alcune delle qualità terrestri che fanno parte dello stare qui. 
Intelligenza come visione di distacco da quelle stesse qualità, così da mantenere sempre la rotta fino alla fine di questa Onda.
Lungimiranza che ci tiene sintonizzati su una frequenza elevata, così che anche quando rimaniamo  apparentemente incastrati dentro qualche fossa melmosa dell'ego, sappiamo quanto possa essere normale e non ci giudichiamo troppo duramente e procediamo con tanto più agio ed amore possibile.
Il giorno 5 di un'Onda è il momento in cui diventiamo consapevoli della forza che nasce dalla volontà di voler portare avanti il nostro cammino in nome dell'Amore, per ricordarci dell'Amore, per diffondere Amore e per vivere totalmente dentro l'Amore.
Stefania Gyan Salila

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 09.12.2016 - AQUILA BLU AUTO-ESISTENTE, KIN 95 - GIORNO 4 DELL'ONDA DELL'UMANO GIALLO



L'Aquila Blu riveste l'Archetipo del Magico Volo, la Visione che possiamo raggiungere quando apriamo il Cuore alla possibilità di creare un allineamento tra Anima, Mente e Corpo. All'interno dell'Onda dell'Umano Giallo, l'Aquila Blu contiene il seme del progetto di questo Processo di Radicamento che stiamo vivendo. Radicarsi è sentirsi sempre meglio dentro di sé, è serenità di relazionarsi con se stessi, con i vuoti e con i pieni. Radicarsi è lo stato che permette di alzarsi in volo senza avere paura di cadere dentro i nostri stessi drammi emozionali, con la consapevolezza che l'Oceano del sentire è un insieme di onde che permette la manifestazione del nostro personale arcobaleno. Così a volte saliamo, a volte ci inabissiamo, ma sempre dentro un canale preciso, che è il nostro essere. Per questo si dice che le prove che ci accadono, gli eventi che viviamo, sono sempre commisurati alla nostra forza di sperimentarli. Quando siamo testimoni della nostra vita, sereni nonostante tutto, significa che siamo radicati. Ed è questo lo stato con cui approcciarci ad una ricerca di elevazione, di risoluzione, di guarigione.
L'Aquila Blu Auto-Esistente ci guida dentro il tunnel di collegamento tra Cielo e Terra all'interno del nostro corpo, per radicare il Cielo sulla Terra e la Terra in Cielo.
Stefania Gyan Salila

giovedì 8 dicembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DELL'08.12.2016 - MAGO BIANCO ELETTRICO, KIN 94 - GIORNO 3 DELL'ONDA DELL'UMANO GIALLO


Il Mago Bianco supporta l'energia galattica di oggi e ci offre uno spazio sacro dove poter vivere l'Atemporalità, la creatività edulcorata dalla convenzione temporale, che è il Respiro dell'Eterno Attimo del Presente. 
Sulla Terra di terza dimensione (da cui lentamente stiamo uscendo per planare verso la quinta, dal senso di separazione al senso di unità) è attiva la croce dello spazio-tempo. Un pensiero, una volta emesso, percorre uno spazio in un dato tempo per poter diventare concreto e prendere una forma. Nella dimensione del Cuore,  la Quinta Dimensione dell'Uno, è possibile assaporare l'Attimo Eterno, dove Tutto E', ed i pensieri sono emozione della Pura Coscienza d'Amore che tutto crea.
Questa è l'atmosfera che possiamo sperimentare nelle giornate del Mago Bianco.
Quando il Mago Bianco risuona al Tono Elettrico, come è il caso di oggi, la sua vibrazione arriva ad attivare questo tipo di visione, grazie alla quale è possibile cambiare la percezione del Tempo, che comincia a dilatarsi, a diventare malleabile. Ciò che si attiva in noi è una funzione creativa che ci permette di dare una forma precisa al Tempo. E durante le giornate Mago Bianco ci si accorge che non abbiamo corso dietro ai minuti, ma che essi hanno aperto spazi di contenimento più vasti per le azioni che abbiamo svolto. Per un umano è una sensazione molto strana, perché il tempo è un riferimento fondamentale, senza il quale la mente letteralmente si perde. Eppure imparare a sviluppare una simile consapevolezza ci apre ad un ritmo diverso, da cui poter creare una vita che non sia più grande di noi. Ed ecco il senso del Mago Bianco Elettrico all'interno dell'Onda dell'Umano Giallo. Il Mago Bianco ci insegna a radicare dentro il corpo un nuovo senso di Tempo Presente. Immaginiamo di avere una memoria a breve termine, per cui il passato non esiste. Percepiamo solo l'attimo assoluto che stiamo vivendo, respiro dopo respiro, nella pace di ciò che stiamo facendo. La concentrazione della mente è assoluta sull'azione che stiamo compiendo, che così ha dalla sua tutta la nostra presenza. Essa diventa dunque piena d'amore, perché siamo lì con tutto noi stessi e così ogni azione, pensiero, situazione in cui siamo coinvolti assume questo tipo di connotazione. In questo tipo di consapevolezza non ci sentiamo di proiettarci verso ciò che accadrà tra un attimo o domani, perché siamo in pace nell'ora, e non dobbiamo fuggire da alcunché. Serenamente concentrati dentro ciò che è il nostro ORA. Questo è un assaggio di ciò che accade quando rimaniamo nel presente, se mai ci vogliamo dare un'occasione per sperimentarlo.
Stefania Gyan Salila

martedì 6 dicembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 07.12.2016 - VIANDANTE DEI CIELI ROSSO LUNARE, KIN 93, PORTALE DI ATTIVAZIONE GALATTICA - GIORNO 2 DELL'ONDA DELL'UMANO GIALLO



L'Onda Incantata di 13 giorni dell'Umano Giallo è uno spazio sacro di 13 giorni (dal 06 al 18 dicembre 2016) durante il quale vivremo delle esperienze connesse con il senso di radicamento, per scoprire, sperimentare, giocare su quanto in effetti siamo presenti qui, dentro il corpo, nella vita, in ciò che c'è in noi.
Prima di andare avanti, vorrei spiegare il perché ogni Glifo è connesso ad un colore. In questa cosmologia sviluppata dal lavoro di José Arguelles, gli Archetipi sono forze della natura (Drago, Vento, Notte, Seme, ecc.) con una qualità cromatica (Rosso, Bianco, Blu, Giallo). Il colore assegnato ad ogni Glifo si riferisce ad una Direzione, ed è una dichiarazione di Presenza. I colori sono 4, come 4 sono le Direzioni che possiamo esplorare con il corpo: rispettivamente Est, Nord, Ovest, Sud. Ogni 4 giorni si forma un quadrato che ci contiene, creando una protezione intorno a noi. Noi occidentali, distaccati dalla Natura, abbiamo perso la sacralità di questo contatto con la Madre. Il Sincronario Galattico delle 13 Lune ci riconnette con il sentire un abbraccio più grande da parte dello Spirito di Gaia, il Corpo di Luce della Terra. Perché il nostro viaggio qui è un percorso luminoso comune, condiviso con la Madre, passo dopo passo.
Tornando ora al Kin di oggi, ecco che stiamo respirando dentro l'energia del Viandante dei Cieli Rosso che, risuonando al Tono Lunare, il Tono n. 2 su 13, rappresenta la Sfida che incontreremo nel vivere il processo di radicamento. E' ovvio che le qualità di un Viandante dei Cieli siano molto poco terrestri, ed è anche ovvio che esso stia rappresentando tutta la nostra parte distaccata, disancorata, bloccata a livello di terzo chakra, dove il respiro si è chiuso, la mente non vuole scendere per non sentire. Così nulla accade mai, tutto rimane fermo, ci muoviamo in mille direzioni ma non riusciamo mai a radicarci nel corpo, a costruirci una vita fluida. Tutto è estremamente faticoso.
Bello specchio questo Viandante!
Intanto respiriamo, e lasciamo che i muscoli possano conoscere un po' di relax. 
Il giorno 2 di un'Onda è il più ostico, perché lo stesso numero crea un campo magnetico con due polarità: una qualità ed il suo opposto. Noi umani siamo totalmente immersi nella dualità, per cui è molto difficile per noi non entrare in risonanza quando un flusso energetico è così tanto polarizzato. Eppure questa energia è un'occasione unica per vivere consapevolmente dentro un'opposizione semplicemente guardandola senza reagire. Senza giudizi né opinioni. Senza sentirci sfidati. Così il Viandante dei Cieli Rosso ci può portare oltre noi stessi, oltre quei benedetti limiti assoluti che ci siamo costruiti intorno quale difesa. Perché piuttosto non imparare a invocare le 4 Sacre Direzioni ogni mattina, lasciando fuori la mente, sentire nel corpo dove si trova il nostro Est, colore Rosso, che è la Nascita (come risuoniamo con le novità)? od il Nord, colore Bianco, qualità Raffinamento (come assorbiamo le nuove informazioni, come le elaboriamo, cosa ne facciamo)?, oppure l'Ovest, colore Blu, qualità Trasformazione (quanto ci facciamo cambiare da ciò che apprendiamo, ci lasciamo attraversare, nutrire)? ed infine il Sud, colore Giallo, qualità Maturazione (riusciamo a produrre il cambiamento, a diventare altro, a vederci diversi stando nel divenire)? Tutto questo è possibile seguendo il processo di Sincronizzazione spiegato dal Calendario delle 13 Lune che è uno strumento di grande evoluzione, giorno dopo giorno. Il Tempo assume una natura sublime di creatività artistica, diventa Arte, e noi diventiamo Autori di noi stessi.
Stefania Gyan Salila

lunedì 5 dicembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 06.12.2016 - UMANO GIALLO MAGNETICO, KIN 92 - INIZIA L'ONDA INCANTATA DEL PROCESSO DI RADICAMENTO


Dal 06 al 18 dicembre navighiamo dentro una nuova Onda Incantata, quella dell'Umano Giallo, il Glifo che rappresenta il mondo fisico. Dopo tanto cammino dentro le qualità galattiche dell'energia, abbiamo l'occasione di respirarle dentro il corpo fisico, integrandole ed aprendo il Cuore ad un nuovo divenire. 
Entriamo nell'ottava Onda Incantata dello Tzolkin, quella che va dal kin 92 al kin 104, dopo di che inizierà il periodo di 52 giorni di viaggio dentro i Portali di Attivazione Galattica, così come ho descritto QUI.



Questo è dunque il momento migliore per radicarci ancora più profondamente dentro il corpo, dentro la vita, dentro la materia, così poi potremo elevarci con maggiore agio, per risvegliare uno stato di coscienza posizionato su una frequenza di luce che ci permetta il salto adeguato al punto in cui siamo arrivati ora.
L'Onda dell'Umano Giallo ci può guidare molto precisamente ad affrontare lo specchio dove vedremo riflessa la nostra relazione con questa incarnazione. La risposta che troveremo in quello specchio sarà relativa a quanto ci amiamo, quanto abbiamo accettato la vita che è entrata in noi con il primo respiro alla nascita, quanto amore ci permettiamo di prendere, di vivere, di sentire. Ci sono tanti fattori che impediscono ad un umano di prendere corpo. Pur vivendo "normalmente", pur muovendoci e andando a lavorare, o facendo cose, quanti di noi respirano veramente e pienamente dentro questa vita? Quale dolore abbiamo voluto (giustamente) evitare? Solo che, nel tentativo di non entrare totalmente nel corpo per non sentire, ci siamo tenuti lontani da tutto, da una vita completa e serena.   Ecco, tutto questo arriverà alla nostra consapevolezza e volendo, potremo fare pace intanto con quello che troveremo in noi e sentiremo vero rispetto al nostro esserci ed esistere. 
L'Umano Giallo ci permette di dire: IO SONO con autorevolezza e centratura. Una delle Onde più complesse, perché volare è meraviglioso, leggero e di facile apprendimento. Radicarsi è un fatto raro da osservare, difficilissimo da perseguire perché è molto doloroso. La realtà è densa ed appiccicosa, pesante e lenta. Però può essere nutrita da quella stilla di luce che dagli elevati stati di coscienza dei voli galattici portiamo fino dentro le cellule grazie ad un consapevole processo di divenire. Il respiro, portato con consapevolezza dentro il corpo, riempie i vuoti di linfa vitale e ripristina le correnti d'amore.
Stefania Gyan Salila

domenica 4 dicembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 05.12.2016 - SCIMMIA BLU COSMICA, KIN 91 - GIORNO 13 DELL'ONDA DELLA TEMPESTA BLU


Con la Scimmia Blu che risuona al Tono Cosmico si conclude l'Onda Incantata di 13 giorni della Tempesta Blu. La Scimmia Blu rappresenta la capacità di leggere la realtà oltre le apparenze. Ogni volta che la sua energia torna, ogni 20 giorni, le nostre percezioni diventano più acute. Il giorno Scimmia Blu è un momento dedicato a decodificare le Leggi Universali che regolano l'intero Cosmo.
La funzione della Scimmia Blu all'interno dell'Onda della Tempesta è quella di raccogliere tutte le informazioni che ci sono arrivate in questi giorni sotto forma di consapevolezza, prese di coscienza, intuizioni ed illuminazioni, ed in base ad un nuovo stato dell'essere prodotto da questa luce, allargare la prospettiva dello sguardo della nostra parte umana per portarla oltre le sole identificazioni con una vita quotidiana fatta di fatica e lentezza, per permetterci di assaporare la bellezza creativa di una mente risvegliata.
L'Onda Incantata della Tempesta Blu è la settima onda di creazione dall'inizio dell'attuale corso dello Tzolkin, il Modulo Armonico Galattico. Dallo scorso 6 settembre stiamo navigando dentro un nuovo ciclo di sincronizzazione con la nostra Missione d'Anima, sempre più concentrati sull'intento di portare a manifestazione ciò che siamo, cercando di liberarci dalle finte idee che ci siamo dipinti addosso per essere quelli giusti. L'Onda della Tempesta, con i suoi carichi di purificazione ci ha sicuramente mostrato nuove vie per sentirci puntualmente al posto giusto nel momento giusto. Da domani avremo ad accoglierci l'Onda dell'Umano Giallo, così da integrare dentro il corpo, dentro il contenitore fisico (di cui l'Umano Giallo è simbolo) un'Essenza portata all'osso, dimensionata in base ad un processo di politura a cui ci siamo sottoposti volontariamente, così da far risplendere la nostra vera Luce. Chiudiamo questo ciclo con una mano sul cuore, seduti dentro il nostro silenzio, occhi chiusi nel raccoglimento del respiro, visualizzando la nostra Matrice geometrica originaria, quella che batte al centro del nostro essere, quella che con il suo eco crea la nostra vita. Visualizziamola e prendiamoci confidenza. Osserviamola nei suoi colori unici, nella sua forma straordinaria. Essa è il punto della Quintessenza, da dove il nostro Tutto si genera. Essa ha un suo movimento, un ritmo assoluto. Essa è il nostro Assoluto. Sondiamo i suoi confini e limiti così da costruire un perimetro sacro dentro cui emanare l'eco della creatività che abbia il giusto impatto sulla realtà, che prenda la forma della pura manifestazione di ciò che noi siamo.
Stefania Gyan Salila

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 04.12.2016 - CANE BIANCO CRISTALLO, KIN 90 - GIORNO 12 DELL'ONDA DELLA TEMPESTA BLU


Il Cane Bianco rappresenta il filo rosso d'amore che percorre la Terra e si espande da cuore e cuore. Esso è legame affettivo tra esseri viventi, è un moto dal profondo quando il Quarto Chakra si apre nell'espansione verso il mondo esterno perché il Fiore che sboccia non può trattenere il suo manifestarsi esattamente per quello che è.
Questo è il dodicesimo giorno dell'Onda della Tempesta Blu, il giorno dedicato alla Condivisione del Viaggio. Ciascuno di noi ha toccato punti di forza e di fragilità durante l'esplorazione delle energie di purificazione e selettività di questi ultimi giorni. E' nata una nuova saggezza che apre ad un ricompattamento dei campi energetici e le dispersioni di forza possono conoscere la propria fine. Ci sentiamo saldi dentro ciò che siamo, dentro ciò che al nostro sentire ora risuona come la verità. Questo genera gioia, e piacere, ed il piacere stimola alla condivisione, a ricercare una modalità ripetitiva che mantenga alta la frequenza il più a lungo possibile. Così il Cane Bianco che risuona al Tono Cristallo è il portatore del Raggio del Piacere della Condivisione da Cuore a Cuore. Condivisione di una consapevolezza ritrovata lungo il percorso del processo di individuazione, come solo stare dentro l'Occhio della Tempesta permette. Grati di aver trovato un altro essere di luce in risonanza con la ricerca che ci ha spinto a nostra volta a prenderci cura di noi stessi. Manifestare tenerezza verso noi stessi, e permettersi di manifestarla verso qualcun altro. Coraggio di arrivare al punto in cui non sentiamo più il bisogno di difenderci perché ci sentiamo a casa. Permettersi di sentirsi finalmente bene dentro il corpo, sulla Terra in mezzo ad altri esseri viventi. Uno con il Tutto. Finalmente in pace.
Stefania Gyan Salila

venerdì 2 dicembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 03.12.2016 - LUNA ROSSA SPETTRALE, KIN 89 - GIORNO 11 DELL'ONDA DELLA TEMPESTA BLU


La Luna Rossa è uno dei Glifi più intensi tra i 20 esistenti perché essa rappresenta la Sfera Emozionale, l'intensità del sentire e l'interazione dei sentimenti che ci permettiamo nel costruire la nostra strada nel Qui e Ora.
La Luna Rossa rappresenta anche la Guarigione che possiamo portare nella nostra vita attraverso il contatto con i flussi esistenziali che per noi umani si traducono in emozioni. Il termine e-mozione indica un movimento verso, un cambiamento di stato, un'emanazione, una nota prodotta dal vento che accarezza le corde degli strumenti espressivi di cui siamo naturalmente dotati.
La Luna Rossa che risuona al Tono Spettrale è il lasciar andare le emozioni, dalle più intense alle più delicate, in linea con l'insegnamento della Tempesta Blu, il Glifo che sta guidando questo spazio temporale di 13 giorni che sta quasi volgendo al termine (ciò accadrà il prossimo 05 dicembre). La Tempesta Blu ci insegna a liberarci, a rigenerarci, ad eliminare le incrostazioni delle lacrime non piante, rapprese addosso, che non hanno permesso all'energia di fluire adeguatamente, con un ritmo che fosse in accordo con la nostra vibrazione interiore. La Luna Rossa Spettrale rappresenta il momento in cui assaporiamo la bellezza di un corpo fisico alleggerito dalle pesantezze. Sentiamo così l'impulso e il desiderio di espanderci verso l'esterno, estendendo gambe e braccia ad abbracciare il mondo, ed il cuore si spalanca in questo incontro e il plesso solare si attiva ed emana il suo oro, diramando il comando alla Vita di voler creare entusiasmo e gioia. Dopo la purificazione rimane la purezza. Così lì ci stiamo dirigendo passo dopo passo.
Stefania Gyan Salila 

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 02.12.2016 - STELLA GIALLA PLANETARIA, KIN 88 , PORTALE DI ATTIVAZIONE GALATTICA - GIORNO 10 DELL'ONDA DELLA TEMPESTA BLU



Il 02 dicembre 2016, giorno 10 dell'Onda della Tempesta Blu, è un Portale di Attivazione Galattica. Anche il 29 novembre è stato un giorno Portale, in occasione dello scorso potente Novilunio in Sagittario. All'interno dell'Onda della Tempesta Blu, in corso dal 23 novembre al 05 dicembre, ci sono queste due giornate di grande Attivazione. 
Ora osserviamo il Modulo Armonico:


Esso è composto da 260 quadrati colorati, frutto della moltiplicazione dei 20 Glifi per i 13 Toni = 260 diverse vibrazioni dell'energia. All'interno del Modulo Armonico Tzolkin sono visibili i 52 (13 x 4) Portali di Attivazione Galattica. Essi compongono un tracciato, una Matrice, che assomiglia tanto ad una sezione del nostro DNA, il Seme Stellare da cui proveniamo. Ognuno di questi 52 Portali è un momento di comunicazione interdimensionale. Chi è nato in un giorno Portale, lo è a sua volta, è cioè un essere umano dotato di una particolare sensibilità percettiva. Chi compie gli anni in un giorno Portale, per quell'anno in corso si sentirà attraversato da forti energie di luce e potrà compiere un forte balzo in avanti rispetto alla consapevolezza di sé. 
Ogni Onda Incantata ha almeno un Portale al suo interno, tranne quella dello Specchio Bianco (kin 118/130) e quella della Scimmia Blu (kin 131/143) perché si tratta di due spazi temporali che si sviluppano maggiormente all'interno della colonna centrale dello Tzolkin, detta Colonna Mistica, il Cordone Ombelicale che ci collega con la Fonte, il canale di ricetrasmissione galattica. 
L'Onda del Serpente Rosso (kin 105/117) e quella del Seme Giallo (kin 144/156) contengono ben 10 Portali su 13 giorni. Ogni anno, per 52 giorni, dal kin 105 al kin 156, attraversiamo il Vuoto Cosmico, ed è l'occasione per allinearci con il Sé Superiore, rimanendo in ascolto del Maestro che respira dentro il nostro Cuore. Ciò è accaduto tra il 03 aprile ed il 24 maggio 2016 ed accadrà di nuovo tra il 19 dicembre 2016 ed l'08 febbraio 2017. Salteremo dentro il Vuoto Cosmico nell'imminenza della Festa della Luce al Solstizio 2016 ed attraverseremo il passaggio dentro il nuovo anno con la Magia della creatività del Cuore.
Chi è nato in un giorno Portale o tra il kin 105 ed il kin 156 fa parte del progetto di istituire una rete comunicativa tra Cuori per ricordare all'umanità dell'esistenza di questa modalità di risveglio.
Questa è dunque la qualità della giornata di oggi, Stella Gialla che risuona al Tono Planetario, l'energia di manifestazione della Tempesta Blu. Il significato letterale di tutto ciò è che il lasciar andare, movimento a cui ci stimola la Tempesta, serve per trovare l'Armonia primigenia (Stella Gialla, le cui parole chiave sono Bellezza ed Eleganza), quella condizione dell'essere che conoscevano bene prima di prendere un corpo. Il corpo è uno strumento di grande creatività. Usiamolo dunque per rappresentare quella Bellezza in cui eravamo immersi quali Puri di Cuore, quando eravamo Uno con la Fonte. Portiamola qui la Fonte. Diventiamo noi la Fonte. 
Stefania Gyan Salila

mercoledì 30 novembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 01.12.2016 - MANO BLU SOLARE, KIN 87 - GIORNO 9 DELL'ONDA DELLA TEMPESTA BLU


L'energia galattica di oggi ci predispone ad una bella guarigione. Bene, cosa si intende con il termine "energia galattica"? E' il flusso di amore che crea la vita e che dona equilibrio e misura ad ogni cosa, in ogni tempo ed in ogni spazio. Questo flusso proviene da una Fonte e si diffonde radialmente, cioè a spirale, tutto intorno a sé. La Galassia ha appunto una forma a spirale. Il flusso è composto da codici di luce che sono stati tradotti sotto forma di codici numerici, composti in un Modulo Armonico (Tzolkin = Sacro Computo) che è una mappa identificativa delle qualità dell'Esistenza stessa e di ogni essere vivente.

ILLUSTRAZIONE DA "DIARIO SINCRONICO 2010/2013" PAOLA SANI & GIOVANNA BATTISTINI, WIP EDIZIONI

TZOLKIN, IL MODULO ARMONICO 13X20 - 20 GLIFI X 13 TONI

Perché è in arrivo un flusso di energia di guarigione? Perché oggi il flusso prende la forma del codice di luce della Mano Blu, il settimo tra i 20 glifi decodificati all'interno del Modulo Armonico, la cui parola chiave è Guarigione. 
I 20 Glifi sono quelli disegnati sul lato sinistro dell'illustrazione qui sopra.
La Mano Blu oggi risuona al Tono Solare, il nono tono tra i 13 decodificati quale qualità vibrazionale dell'energia. Questo è il nono giorno dell'Onda della Tempesta Blu e ci proietta dentro la possibilità di chiarire dentro di noi dove vogliamo che la guarigione avvenga. La Tempesta Blu possiede una qualità catartica, che possiamo utilizzare per ripulire il nostro campo personale da pesi ormai inutili che però ristagnano senza che finora abbiamo avuto la forza di scalzarli via. Dal 23 novembre probabilmente l'impulso ad andare oltre i rancori, le costrizioni, gli obblighi, ecc., può essere stato particolarmente forte. Fino al 05 dicembre abbiamo tempo per sfruttare appieno questo impulso e contattare il coraggio per superare le resistenze nel lasciar andare. Sapete qual è la guarigione più potente che ci sia? Affermare con forza: IO SONO! Questa apparentemente semplice formula crea una forza di protezione e di radicamento fuori e dentro di noi. Crea un confine dentro cui prende forma il nostro spazio sacro dove il cambiamento avviene in maniera consapevole. Diciamoci la verità, il cambiamento è costante, nonostante tutto. Noi possiamo renderlo più o meno facile, ma la Vita va avanti nel suo percorso naturale. Con la consapevolezza rendiamo il percorso ricco e nutriente. Con la paura ci facciamo del male e viviamo a metà. Guarire vuol dire sapere chi si è e affermarlo senza paura né scuse, prendendosene la responsabilità piena. E' da lì che nasce l'amore, l'amore quale sana follia di una risata di pura gioia.
Stefania Gyan Salila

martedì 29 novembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONICO DELLE 13 LUNE DEL 30.11.2016 - ALLACCIATORE DEI MONDI BIANCO GALATTICO, KIN 86 - GIORNO 8 DELL'ONDA DELLA TEMPESTA BLU


L'Allacciatore dei Mondi Bianco che risuona al Tono Galattico rappresenta lo stato di coscienza che contempla l'inseparabilità tra visibile ed invisibile, quando l'Uomo si rilassa ed il suo cuore sa di poter contenere ogni paura e di essere più forte delle ferite. La mente riprende il suo posto di elaboratore di dati e ciò che guida l'esistenza è l'emanazione dell'eco della nostra vibrazione originaria, quella del Sé divino. 
Detto questo, inoltriamoci dentro le trame del Sincronario: questo è l'ottavo giorno dell'Onda della Tempesta Blu, il giorno del Tono Galattico, che corrisponde alla vibrazione creativa che dà forma alla realtà. Nei sette giorni precedenti ha preso spazio un ulteriore processo di purificazione che ci sta portando sempre più in contatto con strumenti di sopraffina sensibilità. Quando siamo pronti a liberarci dai pesi e lasciamo andare dolori, sofferenze, vittimizzazioni, egoiche richieste di attenzione, voglie di fuga e comportamenti di compensazione, ecco che tutto il nostro sistema umano si apre e funziona al meglio. Entriamo in simbiosi telepatica con l'ambiente e le persone perché si attiva sia il corpo fisico, quale ricetrasmittente sensoriale, che l'antenna dei Chakra alti. Qui opera l'Allacciatore dei Mondi Bianco Galattico, il Costruttore dei Collegamenti Interdimensionali. Riuscire a percepirsi quali creature che possono operare su diversi livelli dell'esistenza, dai più materici e densi ad altri iper-sottili, ma sempre nostri, sempre umani, significa darsi la possibilità di sentirsi multidimensionali. E' questo è il risveglio. 
Stefania Gyan Salila 

lunedì 28 novembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 29.11.2016 - SERPENTE ROSSO RISONANTE, KIN 85, PORTALE DI ATTIVAZIONE GALATTICA - GIORNO 7 DELL'ONDA DELLA TEMPESTA BLU CON NOVILUNIO IN SAGITTARIO

CARL GUSTAV JUNG - THE RED BOOK


Il Serpente Rosso che risuona al Tono Intonante è il settimo giorno dell'Onda della Tempesta Blu, il giorno centrale, e come tale connesso con il Vuoto Cosmico della Colonna Mistica dello Tzolkin, il punto di congiunzione con le frequenze d'amore incondizionato.


La Colonna Mistica è il punto mediano del Modulo Armonico, dove le due Matrici Galattiche, le Ali della Farfalla Cosmica, si rispecchiano. Ogni volta che torna un giorno 7 di un'Onda o che ci troviamo in un giorno Portale di Attivazione Galattica, noi stiamo fluttuando dentro questo spazio. Oggi si verificano entrambi le condizioni. Con il Novilunio ed il triangolo celeste che ho già illustrato nell'Astrobollettino di questa settimana, di cui ripropongo qui la foto, la frequenza di questa giornata di fine novembre si posiziona su una vibrazione alquanto elevata, che potrebbe causare anche senso di disorientamento che non siamo più che ancorati a terra, con il respiro aperto ed il cuore leggero.


E' tuttavia molto normale se non riusciamo a rimanere su questo stato dell'essere. Sono prove di trasmissione a cui abituarsi. Siamo molto delicati adesso e prendersela con calma nel cammino spirituale ci sta. Il Serpente Rosso che risuona al Tono Risonante oggi ci permette di sentire l'aggancio del corpo fisico, aiutandoci a percepire la densità come radice e non come pesantezza. Questa è la sfida di stare dentro il Canale con consapevolezza. Questo è il Tempo di mettere insieme, senza più separare. Il Serpente Rosso è la Kundalini, la forza tellurica che risveglia il corpo fisico ed i corpi energetici portandoci all'Illuminazione, l'unità tra basso ed alto, al di fuori dei giudizi, nel flusso della leggerezza di un corpo che si è liberato dalle zavorre pesanti della materia antica. Non lo sentite il corpo che sta cambiando? Non vi vedete più diafani e trasparenti? Rilasciamo luce, attiviamo il Corpo di Luce. Stiamo superando, andando oltre. Mai come ora la vita ci sembra separata in due tra luce ed ombra, pesantezza e leggerezza. Stiamo sperimentando ogni tipo di paradosso perché ci stiamo portando in una realtà in cui il paradosso sarà la normalità. Tutto, il contrario di tutto, pacificamente in convivenza dentro di noi. Sapete perché? Perché smettiamo di filtrare la realtà attraverso una mente codificata per creare soluzioni. Il Cuore è il filtro della realtà e nel Cuore ogni cosa può coesistere con il suo opposto.
Stefania Gyan Salila

domenica 27 novembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 28.11.2016 - SEME GIALLO RITMICO, KIN 84 - GIORNO 6 DELL'ONDA DELLA TEMPESTA BLU


Il Seme Giallo che risuona al Tono Ritmico rappresenta la manifestazione di un impulso. Un impulso è un battito ritmato che parte da una fonte e si diffonde intorno provocando un effetto. Il Seme Giallo racchiude in potenza le strade del Nuovo. La Tempesta Blu che guida l'energia dell'attuale corso di di 13 giorni (23.11/05.12) spazza via le illusioni affinché possiamo fare chiarezza su dove direzionare l'attenzione, su quali siano i sentieri migliori che ci permetteranno di stare comodi dentro la nostra prossima manifestazione.
La domanda è sempre la stessa: dove andare? La risposta ce la dà il corpo, con la sua intelligenza viscerale che non mente mai. Ogni volta che ci arriva la giusta domanda, ecco che la risposta ci porta sempre ad un livello più profondo e la visione si apre come un Fiore di Loto che sboccia mostrando sfumature di colore con una carica più intensa. Ricercare la giusta domanda ci ha portato dentro le situazioni fangose del passato. Tuffandoci lì per ripescare il bandolo della matassa, abbiamo attivato lo Spazio Sacro del Cuore, l'unico dove ci sia ossigeno a sufficienza per respirare nella nostra ombra senza rimanere senza respiro. Lo Spazio Sacro del Cuore è un luogo dove regna la pace, dove il ritmo è naturale, e tutto fluisce libero. Chiudendo gli occhi, con le mani morbidamente appoggiate al centro del torace, respiriamo comodamente dentro ciò che è e lasciamoci andare all'indietro sapendo che sapienti mani sosterranno il nostro atterraggio dentro l'Infinito interiore della nostra Essenza. Arrivare lì vuol dire diventare Esploratori del Sé, in libera accettazione di ciò che il Cuore contiene, al di fuori del giudizio, teneramente connessi con la Compassione che permette di essere testimoni del nostro divenire.
Il Seme Giallo Ritmico ci permette di assaggiare un panorama interiore che ricerca un benessere di fondo, stabilito in base a dove ci sentiamo più comodi, lontani da ristrettezze e costrizioni. E' proprio questo percorso che apre alla possibilità di vederci in altre modalità rispetto alle solite, di poterci inscrivere dentro pezzi di destino che normalmente non riusciremmo ad attivare.
Stefania Gyan Salila

sabato 26 novembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 27.11.2016 - NOTTE BLU INTONANTE, KIN 83 - GIORNO 5 DELL'ONDA DELLA TEMPESTA BLU


La Notte Blu che risuona al Tono Intonante rappresenta la Forza che possiamo acquisire immergendoci nel processo di purificazione creato dall'energia della Tempesta Blu. A livello fisico queste giornate ci stanno mettendo veramente alla prova. Non so il vostro corpo come sta reagendo, ma il mio è in pieno scarico di flussi di informazioni che fanno fatica a passare dentro di me, facendo emergere densità che si trasformano in dolore fisico. Fortunatamente, come arriva il dolore se ne va, lasciando un grande senso di sollievo e una nuova centratura. Rimanendo nel dolore con atteggiamento da spettatore, comprendo il messaggio che esso convoglia, studio i chakra interessati ed estendo il senso del disagio al mio vissuto, così ottengo le risposte necessarie e mi strutturo in modo da procedere più speditamente lungo il resto del cammino. Cerco di non soffermarmi sul sintomo, mi apro all'Intuitività, che oggi è particolarmente forte grazie alla Notte Blu, che tra l'altro è anche il mio Glifo di nascita. 
Quindi, nel primo giorno dell'Onda della Tempesta Blu (23.11) si è aperto un nuovo varco spazio-temporale di purificazione. Nel secondo giorno (24.11) il Sole Lunare ha messo in evidenza il settore su cui questa purificazione si sarebbe concentrata. Nel terzo giorno, il Drago Elettrico ci ha aiutato a radicarci per rimanere fermi in osservazione mentre la purificazione procedeva. Nel quarto giorno, il Vento Auto-Esistente ci ha sospinto verso il Cielo per elevare la radice della Terra e costruire un nesso, dentro cui far adagiare il senso di tutti gli eventi che stanno accadendo ora. Nel quinto giorno, ora, la forte Intuitività della Notte Intonante ci conduce dentro uno spazio speciale dove poter immaginare come vogliamo che la vita sia, priva dai pesi del passato, sganciata dalle conseguenze della distorsione dell'amore. Questa volontà nasce dentro quella connessione Cielo/Terra interiorizzata, la fusione della nostra parte maschile con quella femminile, perfettamente sincronica in queste giornate in cui si celebra il Femminile e appena a due passi dal prossimo Novilunio del 29 novembre, momento in cui Sole e Luna, simbolo del Padre e della Madre, si fondono insieme. Stiamo tutti un po' rinascendo, ciascuno dentro il proprio travaglio. Pensate a come è stata la vostra nascita ed otterrete tante risposte sul vostro qui e ora.
Stefania Gyan Salila

venerdì 25 novembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 26.11.2016 - VENTO BIANCO AUTO-ESISTENTE, KIN 82 - GIORNO 4 DELL'ONDA DELLA TEMPESTA BLU


Il Vento Bianco è il Grande Comunicatore, la Voce dello Spirito che scende ma che anche si eleva. Dal Centro all'esterno e dall'esterno al Centro. Anche questa è Dualità, ed è per questo che essa esiste, per portare il Cielo sulla Terra e la Terra in Cielo. Secondo la Storia Cosmica espressa in 7 volumi (*) da Valum Votan e la Regina Rossa (José Arguelles e Stephanie South) il nostro Sistema Solare si è trovato in quarantena per un lunghissimo ciclo di tempo conclusosi nel 2012. Ciò è accaduto nel tentativo di isolare le Guerre del Potere ad uno spazio ristretto della Galassia. Portare il Cielo sulla Terra significa risvegliarsi al vero significato del Potere, che non è manipolazione o egemonia, o possesso, ma è la Forza spontanea dell'Essere, la Passione che guida le azioni e le scelte, seguire la naturale attrazione verso tutto ciò che ci piace e ci dona piacere, vivendo sulla base della gioia. Sembra alquanto inverosimile, giusto? Guardata con gli occhi di una persona qualsiasi della nostra epoca, a prescindere dalla condizione sociale o professionale, sembra assoluta follia. Eppure la Vita di base esiste grazie a questo principio. Per questo torniamo più e più volte su questo piano, per far uscire la Coscienza Collettiva e di conseguenza planetaria, perché siamo uno con la Terra, dall'oblio, per ricordarci che noi siamo Scintille di Luce spontaneamente attratte verso tutto ciò risplende. 
L'Onda della Tempesta Blu sta facendo pulizia della confusione mentale dentro cui spesso ci ritroviamo e oggi il Vento Bianco che risuona al Tono Auto-Esistente, il quarto Tono, legato alla funzione di dare una forma all'energia, al progetto di questa Onda di risveglio, ci permette di vedere come intrinsecamente siamo guidati dallo Spirito nel procedere verso i nostri obiettivi. Ieri il Drago Rosso Elettrico ci ha radicato, ci ha messo in contatto con il Primo Chakra, la Radice. Oggi il Vento Bianco ci aiuta a portare quel raggio dentro ogni Chakra fino a raggiungere il Settimo, la Corona. Così possiamo sentirci tesi tra Terra e Cielo, posizionandoci esattamente dove dovremmo stare.
Stefania Gyan Salila     

giovedì 24 novembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 25.11.2016 - DRAGO ROSSO ELETTRICO, KIN 81 - GIORNO 3 DELL'ONDA DELLA TEMPESTA BLU


Il Drago Rosso che risuona al Tono Elettrico oggi trasporta il flusso di informazioni sotto forma di codici di luce che respiriamo attraverso il Prana, l'energia che pervade tutto. Questo è il terzo giorno dell'Onda della Tempesta Blu, durante il quale veniamo attivati ad un Servizio. Cos'è il Servizio? E' la risposta alla domanda: cosa sono venuto a fare qui? Ogni 13 giorni viviamo immersi in un nuovo insegnamento che possiamo sperimentare conoscendo le energie del Sincronario Galattico. Ogni nuovo insegnamento ha uno scopo preciso per noi individualmente e per la collettività come crescita. Il giorno 3 dell'Onda, che è l'insieme delle fasi di creazione dell'insegnamento affinché questo arrivi sulla Terra, descrive questo Servizio rispondendo alla domanda indicata sopra.
Il Drago Rosso dunque risponde con il suo imprinting. Il Drago Rosso è la Grande Madre, come indicato nell'illustrazione che ho scelto per oggi. Uno sfondo rosso fuoco che indica la Forza della Radice, del Collegamento con il Centro. Durante l'Onda della Tempesta è fondamentale sviluppare il radicamento per mettersi nella posizione dell'Osservatore e lasciare che si destrutturi il necessario senza immedesimarsi nel flusso emozionale. Il Drago Rosso oggi attiva il processo di radicamento per aiutarci a sentire il corpo, a stare dentro il corpo. Quando nella vita non troviamo il nostro posto, quando non viviamo nell'abbondanza, quando perdiamo l'orientamento e non riusciamo a procurarci il necessario significa che non siamo radicati. Può accadere. Accade a tanti. Forse non desideravamo incarnarci, forse alla nascita ci aspettavano tanti sogni troppo pesanti dei genitori, forse energeticamente abbiamo preso il posto di cui era andato prematuramente prima di noi. Per queste ragioni e tante altre, la Vita diventa estremamente faticosa e ogni passo, ogni respiro, lo diventa. 
Il Drago Rosso ci mette a confronto con la fatica di vivere e ci fa prendere consapevolezza di quanto siamo incarnati. Questa è la misura della paura. Meno siamo presenti dentro il corpo, maggiore sarà la paura. Come si esce da qui? Attivando il respiro nella zona del ventre, delle gambe e dei piedi. Facendo attenzione alle emozioni, ai loro colori e sfumature, ed esprimendole, magari nello spazio sacro di casa nostra. Mi hanno insegnato a ringhiare allo specchio. E' un metodo estremamente efficace per elaborare la rabbia. E fa anche ridere.
Ci sono percorsi strutturati seriamente che attivano il processo di Radicamento, che poi passa per lo spazio del Cuore, ovviamente. 
Siamo messi a confronto con lo spazio del corpo e della radice, che vanno attivati per poter stare in mezzo alla Tempesta con maggior agio possibile. Possiamo così diventare consapevoli della vera forza tellurica che ci abita, per prendere atto della parte selvaggia, legata alla natura, di cui ci siamo completamente dimenticati nella nostra civilizzazione. E' quella legata ai cinque sensi, è la guida istintiva, e l'oblio a cui l'abbiamo relegata ci rende a volte vittime di noi stessi, delle nostre paure mentali. Ora si può risvegliare, arricchendo la nostra natura di più profumi. L'Onda della Tempesta serve anche a questo, a portare morbidezza, eliminando rigidità e anchilosi cerebrali.
Stefania Gyan Salila

mercoledì 23 novembre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 24.11.2016 - SOLE GIALLO LUNARE, KIN 80 - GIORNO 2 DELL'ONDA DELLA TEMPESTA BLU


Il Sole Giallo che risuona al Tono Lunare rappresenta una sfida molto interessante. Perché una sfida? perché si tratta del secondo giorno dell'Onda Incantata della Tempesta Blu ed il 2 è in qualche modo Separazione: l'1 si scinde e crea il 2. Il Creatore emana un raggio che crea un campo magnetico di esperienza, senza il quale l'esperienza stessa non sarebbe possibile. Questo è il servizio che ci rende la dualità. La polarizzazione è necessaria per creare un protagonista ed un antagonista che danno vita ad una storia, la nostra.
La Sfida dunque è proprio questa: rendersi conto di essere dentro un campo di apprendimento, dentro una commedia (anche se veramente densa e fitta), e vedere oltre per percepire il Centro della nostra Essenza che si trova al di là di ogni piccola identificazione. 
Ecco già che possiamo sentire gli effetti dell'Onda della Tempesta Blu che entrano in collisione con le nostre sicurezze mentali e ci mostrano una visione spaventosa: la nostra vita è una commedia! Ma allora, tutto ciò in cui crediamo, i valori, gli affetti, i punti di riferimento sacrosanti, cosa sono? Riusciamo a comprendere che essi sono qualità, strumenti di vita, modalità determinate da una scelta profonda, la stessa scelta che ci ha fatto nascere in questa nazione piuttosto che in un'altra, per esempio? Riusciamo a sentire un più ampio respiro all'interno di questa visione oppure la rifiutiamo, reagiamo in chiusura e non ci crediamo? Beh, ad un certo livello ho scoperto che la Vita va ben oltre ciò che si crede essere vero, che è il modo di guardare la vita dal punto di vista della mente. Vita è ciò che si sente. Il corpo sente, la mente scheda. Se sentiamo confusione di fronte ad uno stimolo, ci stiamo difendendo, o meglio la mente sta difendendo delle credenze fisse, con cui ci siamo identificati per darci una struttura. L'Onda della Tempesta Blu arriva per portare confusione dentro le gabbie mentali costruite sulla base di queste pietre miliari. Essa ci porta in confronto con il vero Sé, che spesso abbiamo soffocato con paure e immobilismo. Ecco, in questi giorni saremo nel movimento, siamo nel movimento. Respiriamo e lasciamo fare. Il gioco è scendere ancora più in profondità per osservare la Luce dell'Infinito che risplende pacifica dentro il nostro ombelico. Così scopriamo la Fonte esattamente dove essa è, dentro di noi. Nonostante tutto, nonostante noi, la pace può esistere.
Stefania Gyan Salila